Primo piano

L’Inghilterra soffre ma piega la Serbia

Esordio vincente per l’Inghilterra che a Gelsenkirchen piega la Serbia. A decidere l’incontro della Veltins Arena, una rete segnata del madridista Jude Bellingham che corregge in rete di testa un centro al bacio di Saka. Sbaglia molto la Serbia imbottita di “italiani”, prima con Mitrovic, poi è la squadra di Southgate a sfiorare il raddoppio con Walker che fa tutto bene, arriva davanti a Rajkovic ma sbaglia la conclusione calciando sul fondo. Serbia con idee annebbiate, l’Inghilterra controlla senza affanni. Prima dell’intervallo perde Kostic, in campo Mladenovic. Serbia pericolosa in avvio di ripresa, ma senza incidere, mentre Alexander Arnold scalda i guanti di Rajkovic. Cresce la Serbia, Inghilterra in difficoltà. Pickford anticipa in uscita Mitrovic lanciato a rete, poi Tadic prova l’imbucata per Jovic che non aggancia. Gli inglesi tornano a farsi vivi con una incornata di Kane su centro di Bowen, palla sulla traversa con la miracolosa deviazione di Rajkovic. La Serbia spinge ventre a terra, occasione per Vlahovic, Pickford si salva alzando sopra la trasversale, poi è Kane a sostituirsi al proprio portiere per chiudere su Birmancevic. Finale di sofferenza per gli inglesi che si difendono a denti stretti. Quattro di recupero, ma succede nulla. Vince l’Inghilterra, con qualche sofferenza di troppo.

Pari tra Slovenia e Danimarca

L’altra partita del Gruppo  tra Slovenia e Danimarca, finisce 1-1. A firmare il vantaggio danese, è Christian Eriksen che torna al gol in Nazionale a 1110 giorni  dall’arresto cardiaco all’esordio del precedente europeo. La partita si apre nella ripresa, Oblak sale in cattedra chiudendo la conclusione mortifera dell’attaccante dello United Hojlund e con coraggio la formazione slovena trova il pari nella parte discendente del match con una conclusione di Janza deviata da Hjulmand.

Gruppo D: Olanda in rimonta

Parte bene l’Olanda che ad Amburgo, s’impone per 2-1 sulla Polonia nella prima sfida del Gruppo D. Vantaggio polacco in avvio con il colpo di testa di Buksa. Poi sale in cattedra l’Olanda che trova il pari con Gakpo che supera Szczesny grazie ad una deviazione decisiva di un polacco. Nella ripresa la chiudono gli orange, a otto dalla fine con il neo entrato  Weghorst. Olanda in testa al girone in attesa di Austria-Francia di domani.

Massimo Ciccognani

Recent Posts

I Servizi segreti: “Con Trump abbiamo fallito”

"Un fallimento". È quanto ammesso dal capo dei Servizi segreti americani, Kimberly Cheatle, in riferimento…

22 Luglio 2024

Harris nome forte, i sondaggi: “Testa a testa con Trump”

Non è ancora chiaro se ci saranno o meno delle mini-primarie per il Partito democratico.…

22 Luglio 2024

Morti altri due ostaggi israeliani rapiti da Hamas

Confermata la morte di altri due ostaggi israeliani in mano ad Hamas a Gaza dal…

22 Luglio 2024

Rfi, risolti i rallentamenti sull’Alta velocità tra Roma e Firenze

Rfi ha comunicato che, sulla linea dell’Alta velocità tra Roma e Firenze, la circolazione ferroviaria…

22 Luglio 2024

Estate: 36 milioni di cittadini si metteranno in viaggio

I dati di Federalberghi hanno rilevato che, quest’estate, 36 milioni di italiani, prevedono di mettersi…

22 Luglio 2024

Parolin in Ucraina incontra le autorità civili e religiose

Il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin è in visita in Ucraina fino al 24…

22 Luglio 2024