Incidenti sul lavoro, dramma alla Reggia di Caserta

Un operaio, regolarmente assunto da un’impresa esterna, durante la potatura degli alberi è stato colpito violentemente da un ramo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:44

Sembra sia morto sul colpo per la violenza dell’impatto un operaio impegnato in dei lavori di potatura nel parco della Reggia di Caserta a cui è caduto addosso un grosso ramo staccatosi da un albero. “L’ennesima morte sul lavoro che registriamo a Caserta negli ultimi mesi, ed è una strage infinita“, ha dichiarato il segretario confederale della Cgil casertana Matteo Coppola.

Cos’è successo

Il lavoratore aveva 49 anni, era di nazionalità marocchina e secondo i primi accertamenti  è compiuti dai carabinieri della Compagnia di Caserta, è emerso che era dipendente regolarmente assunto di un’impresa esterna. L’uomo sarebbe stato colpito da un ramo e deceduto per l’impatto. Il direttore della Reggia di Caserta Tiziana Maffei ha espresso “cordoglio e vicinanza ai familiari e ai colleghi”.

I sindacati

“Da mesi chiediamo un intervento deciso delle istituzioni, locali e nazionali. Il terrificante dato registrato dalla provincia di Caserta per morti sul lavoro, una delle maggiori incidenze in Italia come certificato anche dall’Inail, non fa che peggiorare”, ha detto Coppola. “È necessario che si assumano immediatamente ispettori e medici negli ispettorati sul lavoro“.

“E’ prioritario investire maggiori risorse per rafforzare i controlli e promuovere la cultura della sicurezza sul lavoro a partire dalle scuole”, il segretario generale dell’ Ugl Paolo Capone e il segretario regionale della Campania Maria Rosaria Pugliese.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.