L’incidente in galleria di un treno ad alta velocità, i passeggeri: “Pensavamo a qualcosa di molto grave”

Tutti le persone che erano a bordo del convoglio sono state fatte scendere e trasferite alla stazione Termini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42

Tutti illesi, a quanto risulta, i 230 passeggeri del Frecciarossa Torino-Napoli andato a sbattere in una galleria a Roma. L’ingresso nel tunnel, poi l’urto della locomotiva di coda, per cause ancora da accertare, spiegano l’ispettore antincendio dei vigili del fuoco Pasquale Labate  e anche i dirigenti di Rete ferroviaria italiana (Rfi) in una nota. “Quando abbiamo visto il fumo pensavamo a qualcosa di molto grave. All’inizio non si era capita l’entità della incidente, ho pensato al peggio”, ha raccontato una persona a bordo del convoglio, scrive Ansa. Il pubblico ministero di turno ha effettuato un sopralluogo nella zona dell’incidente, nella galleria della Serenissima. Sul posto anche personale della polizia scientifica. In Procura, a Roma, è attesa una prima informativa della Polfer in merito all’incidente avvenuto questo pomeriggio.

Labate (Vvf): “Probabilmente un ondeggiamento anomalo”

“Il treno è entrato in galleria senza problemi. Poi, per motivi che andranno accertati, c’è stato probabilmente un ondeggiamento anomalo e il locomotore di coda è andato a sbattere contro l’ingresso della galleria della Serenissima”, è una prima ricostruzione dell’incidente in cui è rimasto coinvolto il treno, secondo quanto riferito ai cronisti dall’ispettore antincendio dei vigili del fuoco Pasquale Labate. I passeggeri, conferma Labate, sono stati messi in sicurezza, mentre sulla linea ferroviaria ancora bloccata ci sono diversi detriti provocati dall’urto del treno con la galleria.

La nota di  Rfi

Rfi in una nota spiega che sono “ancora da accertare” le cause dello “svio della locomotiva di coda”  all’altezza della stazione Prenestina, a Roma. “Nell’accaduto, da quanto risulta al momento – si legge in una nota -, nessuna persona ha subito conseguenze. I tecnici di Rfi sono sul posto per le verifiche e i necessari interventi”.

I passeggeri

“Quando abbiamo visto il fumo pensavamo a qualcosa di molto grave. All’inizio non si era capita l’entità della incidente, ho pensato al peggio” così una turista. “Sono diretta a Sorrento per una vacanza e sinceramente non avrei pensato di vivere una cosa del genere” – aggiunge – “per fortuna, alla fine, nessuno si è fatto male“. I passeggeri sono che si trovavo sul treno sono stati fatti scendere e portati alla stazione Togliatti e da qui trasferiti alla stazioni Termini. Personale della Croce Rossa sta distribuendo acqua e prestando assistenza ai passeggeri più anziani

Treni deviati

Sono una ventina – ma la lista si allunga di minuto in minuto – i treni dell’Alta Velocità che sono stati instradati su percorsi alternativi in seguito al problema verificatosi al Frecciarossa 9311 nella galleria Serenissima, a Roma.

Notizia in aggiornamento

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.