Incendi e aumento delle temperature, Curcio (Protezione civile): “Nei prossimi giorni massima attenzione”

Fiamme in Sicilia, in Campania, in Toscana e in Calabria, dove sono in pericolo le Foreste vetuste, recente patrimonio Unesco. Secondo la Coldiretti, i danni dovuti ai cambiamenti climatici nel 2021 potrebbero superare il miliardo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:31
Incendi

Le Foreste Vetuste nel Parco nazionale dell’Aspromonte in pericolo, abitazioni evacuate nella zona di Torre del Greco, in Campania, roghi sparsi per la Sicilia e un incendio nel Pistoiese. Le fiamme danneggiano diverse zone del nostro Paese e nei prossimi giorni l’aumento delle temperature nel Centro-Sud, fino a punte di 45 gradi nelle isole, potrebbe facilitare la propagazione di incendi boschivi, avverte la Protezione civile. Per Coldiretti il conto dei danni provocati dai cambiamenti climatici nel 2021 potrebbe superare il miliardo.

Sicilia

I vigili del fuoco sono intervenuti per un incendio a Roccapalumba, nei pressi della frazione Regalgioffoli, mentre un altro interessa la zona di di Poggioreale. Nel corso della mattinata, a causa di incendio ai margini della carreggiata all’altezza 73° chilometro, sull’ autostrada A29 tra Salemi e Gallitello è stato bloccato il traffico in direzione Palermo. Sono ripresi inoltre i roghi nella parte occidentale dei Nebrodi.

Calabria

Un incendio di sottobosco, più difficile da estinguere per via aerea, a San Luca, nella Locride, minaccia le Foreste Vetuste, recentemente patrimonio Unesco. Per salvarle si sono uniti anche tanti volontari, sarebbe inoltre stato chiesto il supporto dell’esercito. Incendi anche nella zona di Reggio Calabria e nell’area grecanica.

Campania

Sono partite da alcune sterpaglie poi hanno raggiunto la macchia mediterranea le fiamme spinte dal vento a Torre del Greco (Na), finendo per circondare due abitazioni che sono state evacuate. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri forestali, Protezione civile e Polizia municipale.

Toscana

Un forte vento complica le operazioni di spegnimento di un incendio in località il Colle nel comune di Quarrata, nel pistoiese, da parte di vigili del fuoco, elicotteri regionali e volontari. Le fiamme sono partite dai pressi di una scuola, si sono diffuse su un vasto appezzamento, hanno bruciato alcune auto. Nelle vicinanze ci si sono abitazioni e capannoni industriali.

Protezione civile

Nuova ondata di caldo e rischio di ancor più vasti incendi boschivi, avverte la Protezione civile. Temperature elevate a partire da domenica 8 agosto nel Centro-Sud, con valori massimi di 45 gradi martedì 10 e mercoledì 11 agosto in Sicilia e in Sardegna.

“Sul fronte della lotta agli incendi boschivi abbiamo alle spalle giornate impegnative e drammatiche e le temperature che ci attendiamo nei prossimi giorni ci impongono la massima attenzione“, ha detto il Capo Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio.

Sugli incendi di questi giorni, Curcio ha detto: “Non faremo mancare il nostro supporto alle regioni maggiormente colpite da questi eventi e come sempre chiediamo ai cittadini la massima collaborazione e cautela. È fondamentale evitare ogni comportamento che possa generare incendi e segnalare tempestivamente anche roghi di piccola entità“.

Coldiretti

Dopo un luglio segnato una temperatura superiore di 1,4 grado rispetto alla media europea, in base ai dati del servizio Copernicus Climate Change Service, il secondo luglio più caldo dall’inizio di queste rilevazioni, la Coldiretti esprime preoccupazione per i possibile effetti delle temperature previste per la prossima settimana. La confederazione avverte che queste, aggiungendosi agli altri eventi estremi, potrebbe far superare il miliardo di danni provocati dai cambiamenti climatici nel 2021.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.