MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2015, 12:57, IN TERRIS

MIGRANTI, ECCO L'AGENDA EUROPEA

LUCA LA MANTIA
MIGRANTI, ECCO L'AGENDA EUROPEA
MIGRANTI, ECCO L'AGENDA EUROPEA
L'Unione Europea ha adottato l'agenda per una nuova politica dell'immigrazione. Il piano, approvato oggi dalla Commissione, prevede il reinsediamento nel Vecchio Continente di 20 mila profughi, di cui il 9,94% in Italia. Non sono state invece ancora stabilite le quote di ripartizione dei migranti che sono già sul suolo europeo: di sicuro c'è solo che all'Italia spetterà l'11,84%. Lo schema approvato oggi dalla Commissione come misura a breve termine dovrà, in ogni caso, passare al vaglio dei governi, e una proposta di soluzione definitiva, con quote anche per gli anni a venire, sarà presentata dallo stesso esecutivo comunitario entro la fine di questo mese. Il tutto nell'ottica di rivedere, nel 2016, il regolamento di Dublino secondo il quale il paese di arrivo è quello che ha la responsabilità di accogliere i richiedenti asilo. Il provvedimento si fonda su quattro pilastri: ridurre gli incentivi alla migrazione irregolare, gestire e rendere sicure le frontiere esterne della Ue, proteggere i richiedenti asilo e creare una nuova politica della migrazione legale.

L'Agenda è parte di un più ampio piano d'intervento che prevede anche la lotta ai trafficanti di esseri umani, più volte invocata da Lady Pesc Federica Mogherini, dal premier Matteo Renzi e dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Secondo quanto riportato dal quotidiano britannico The Guardian, che ha ottenuto una copia del provvedimento, la Commissione ha prodotto un documento di 19 pagine in cui si fa riferimento a possibili operazioni militari in Libia per contrastare i racket degli scafisti. La missione si esplicherebbe attraverso una campagna aerea e navale nel Mediterraneo e nelle acque territoriali libiche, con il via libera delle Nazioni unite. Ma operazioni di terra in Libia potrebbero rendersi necessarie per distruggere le imbarcazioni dei trafficanti di uomini, prima del loro utilizzo.

Soddisfatta la Mogherini. "La risposta alla crisi dell'immigrazione è finalmente europea - ha detto - è generale e affronta tutti gli aspetti del problema". Il responsabile della diplomazia europea ha spiegato che la Commissione ha anche deciso "di rafforzare la missione civile in Nigeria" e di "affrontare la questione immigrazione anche prima che le persone arrivino in Libia. Dobbiamo rafforzare l'impegno con i paesi di origine delle migrazioni". "Nessun Paese dovrebbe essere lasciato da solo ad affrontare le enormi pressioni migratorie - ha detto invece il presidente Jean Claude Juncker - L'Agenda Ue sull'immigrazione fissa una risposta europea".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Megan e Harry
REGNO UNITO

Il 19 maggio le nozze di Harry e Megan

Il matrimonio sarà celebrato nella cappella di San Giorgio del castello di Windsor