Grecia, violento terremoto di 6.7 al largo di Samos: edifici crollati a Smirne

Grave sisma nell'Egeo, crolla parte di una chiesa a Karlovasi. Almeno 8 morti in Turchia, 2 vittime anche sull'isola greca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12

Una violenta scossa di terremoto è stata registrata al largo dell’isola greca di Samos, nel Mar Egeo. Il magnitudo, secondo quanto reso noto dall’Istituto geofisico statunitense (Usgs), è stato di 6.7 (stime riviste al ribasso dopo un’iniziale segnalazione di 7.0), con epicentro localizzato a 14 chilometri dalla città costiera di Karlovasi, mentre l’ipocentro a 10 chilometri di profondità. L’intensità è stata tale he la scossa pare sia stata avvertita anche in altre zone della Grecia, addirittura fino ad Atene, lontana circa 300 chilometri. Poche ore dopo, una seconda scossa è stata avvertita al largo della costa occidentale della Turchia, a circa 20 chilometri dalla provincia di Aydin. Il magnitudo è stato registrato in 5.1.

Vittime in Turchia

Il terremoto sarebbe stato comunque avvertito anche in altre province, provocando danni considerevoli soprattutto sulla costa egea della Turchia. Diversi edifici sarebbero infatti crollati a Smirne e alcune persone si troverebbero sotto le macerie. Un tsunami di dimensioni contenute si è abbattuto lungo la costa. Sul posto sono giunti diversi mezzi di soccorso e dei Vigili del fuoco ma non è ancora chiaro quante persone sarebbero state sommerse dai resti degli edifici. I media locali riferiscono al momento di almeno 8 vittime. A stretto giro è arrivato il messaggio del presidente turco, Recep Tayyip Erdogan: “Siamo accanto ai nostri cittadini – ha scritto su Twitter – colpiti dal terremoto con tutti i mezzi del nostro stato. Abbiamo avviato le necessarie attività nella regione con tutte le istituzioni e i ministeri interessati”.

Prime vittime in Grecia

Anche a Samos sarebbero stati registrati dei danni, con la parte anteriore della chiesa della Panagia Theotokou, a Karlovasi, una delle principali località turistiche dell’isola. Altri danni sono stati segnalati a Vathi, dove le case crollate sarebbero però disabitate. La gente si è comunque riversata in strada in preda al panico. Anche sull’isola greca si segnalano due vittime: si tratterebbe di due ragazzi di 15 e 17 anni, travolti dal muro di un edificio crollato. Sono i primi due decessi registrati in Grecia, come riferito dalla tv pubblica.

In aggiornamento

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.