DOMENICA 03 MAGGIO 2015, 000:01, IN TERRIS

GIORNALISTI IMBAVAGLIATI

LUCA LA MANTIA
GIORNALISTI IMBAVAGLIATI
GIORNALISTI IMBAVAGLIATI
"I giornali devono essere scomodi", cioè dire la verità anche quando può essere pericoloso, per la propria vita o la carriera. E' stata l'ultima lezione di Ferruccio De Bortoli da direttore del Corriere della Sera. Parole che, tuttavia, raccontano una missione, un fine, troppo spesso in contrasto con la realtà. Perché nonostante i ripetuti appelli dell'Onu, la campagna di sensibilizzazione di Reporter senza Frontiere, le sentenze della Corte di Strasburgo, la libertà di stampa nel mondo va sempre peggio. L'ultimo rapporto di Freedom house, pubblicato giusto un paio di giorni fa, ne da ampia dimostrazione. Secondo l'ong, a livello internazionale, i giornalisti si trovano ad affrontare sempre più pressioni e restrizioni da parte di governi, attivisti, criminalità ed editori con interessi di natura politica ed economica. Spesso pagano con la vita il proprio impegno, basti pensare che l'anno scorso in 118 sono stati uccisi.

La coordinatrice dello studio, Jennifer Dunham, spiega che nel 2014 "i governi hanno sfruttato le leggi per la sicurezza e per la lotta al terrorismo come pretesto per mettere a tacere tutte le voci critiche, mentre i gruppi di pressione e le gang criminali impiegano tattiche sempre più meschine per intimidazioni ai danni di giornalisti e i proprietari dei media tentano di manipolare il contenuto delle informazioni per i loro fini politici o economici”. Sui 199 paesi passati in rassegna, 63 sono ritenuti “liberi” sul piano dell’informazione mentre 71 vengono descritti come “parzialmente liberi” e 65 “non liberi”. Questo equivale a dire che soltanto il 14 per cento degli abitanti del mondo vive in un contesto di libertà di stampa, il 42 per cento con una stampa parzialmente libera e il 44 per cento con una stampa non libera. In America, che secondo il rapporto rientra nei Paesi con maggiore libertà, la situazione è peggiorata l'anno scorso a causa degli arresti e dei maltrattamenti inflitti ai reporter dalle forze dell'ordine durante la manifestazione a Ferguson, in Missouri, per protestare contro l'omicidio del giovane afroamericano Micheal Brown.

L'Italia rientra invece tra gli Stati a libertà limitata; nel contesto europeo condividiamo questa condizione insieme alla Grecia. Questo è dovuto all'asfissiante intromissione di politica e finanza nelle redazioni, alle minacce da parte della criminalità organizzata e al conflitto di interesse che caratterizza alcuni gruppi editoriali. Non è un caso, allora, che l'ultima classifica di Rsf ci abbia visti precipitare di 24 posizioni, addirittura sotto Nicaragua e Moldavia. Secondo il report, nel nostro Paese, nel 2014 la situazione dei giornalisti è peggiorata drammaticamente, "con una grande ondata di attacchi alle loro proprietà , in particolare le automobili. In tutto ci sono stati 43 casi di aggressione fisica e 7 casi di attacchi incendiari a case e auto nel corso dei primi 10 mesi del 2014". Rsf spiega che sono aumentate anche le cause ingiustificate contro i giornalisti per diffamazione: dalle 84 nel 2013 alle 129 nei primi 10 mesi del 2014. Nella maggior parte dei casi le cause sono state fatte da politici".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Minore sul web
PEDOPORNOGRAFIA

Il 53% delle vittime ha 10 anni o meno

L'allarme è contenuto nell'ultimo rapporto dell'Unicef su web e minori
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match