Germania: un fermo per l’aggressione avvenuta a Erfurt

Due persone sarebbero state ferite con un coltello. Ricoverate in ospedale, non sarebbero a rischio. Non ci sarebbe nessun legame tra il presunto assalitore e le vittime, ignote al momento le cause del gesto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:10

La polizia di Erfurt, città della Turingia, avrebbe fermato un uomo di 32 anni, il quale sarebbe ritenuto l’autore dell’assalto, armato di coltello, ai danni di due persone. Tra l’aggressore e le sue vittime non ci sarebbero legami né sarebbero ancora emersi indizi di un eventuale movente. L’uomo soffrirebbe di problemi psichici.

Caccia all’uomo

Da quanto scriverebbe il quotidiano tedesco Bild, riporta Ansa, dopo la caccia all’uomo in cui è stato impiegato anche un elicottero, gli agenti avrebbero rintracciato il presunto aggressore nel suo appartamento, con delle ferite autoinflitte.

Il fermato avrebbe dei precedenti per violenza e delitti contro il patrimonio, scrive ancora Ansa. Restano da chiarire le cause dell’aggressione. Al momento nulla farebbe pensare al movente politico.

L’aggressione

Il fatto sarebbe avvenuto al mattino presto di lunedì 28 giugno. Due persone, una di 45 e una di 68 anni, sarebbero state attaccate con un coltello da un uomo che parlava tedesco e con un indosso un golf marrone e pantaloni da jogging. Dopo l’aggressione, sarebbe fuggito. Le vittime, che pare non avessero alcun legame con l’autore dell’aggressione, state soccorse e ricoverate in ospedale, non sarebbero a rischio.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.