G20, i leader sciolgono i nodi: c’è l’intesa sul clima

Il G20 raggiunge l'accordo sul tetto massimo di 1,5 gradi del riscaldamento globale, con obiettivo emissioni zero entro metà secolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:47
G20 accordo clima
Foto Roberto Monaldo / LaPresse 31-10-2021 Roma G20 - I leader in visita alla Fontana di Trevi Nella foto I leader del G20 davanti alla Fontana di Trevi Photo Roberto Monaldo / LaPresse 31-10-2021 Rome (Italy) G20 - Leaders visiting the Trevi Fountain In the pic G20 Leaders in front of Trevi Fountain

Chissà che non sia stato il lancio della monetina nella Fontana di Trevi a portare fortuna. La tradizione romana applicata dai leader del G20 in mattinata potrebbe aver favorito l’accordo sul clima arrivato poche ore dopo. Ma solo per i superstiziosi. In realtà, l’intesa sulla strategia contro il riscaldamento globale era il minimo che ci si aspettava dal summit romano. E alla fine il pettine scioglie i nodi: accordo sul tetto massimo di 1,5 gradi, come riferiscono fonti diplomatiche, con obiettivo emissioni zero entro la metà del secolo. Un accordo che, precisano le medesime, è stato raggiunto tenendo conto di posizioni diverse di alcuni Paesi, come Cina, India e Indonesia. Intesa, a ogni modo, che dovrà essere giocoforza seguita da un accordo scritto. Anche se, secondo Draghi, i presupposti migliori ci sono.

Agire sul clima

Proprio il premier italiano, in mattinata, aveva ribadito i concetti già espressi dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, invitando i leader ad agire in fretta sul clima al fine di evitare conseguenze disastrose.

In aggiornamento

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.