Il commissario Figliuolo: “Dopo Ferragosto corsie preferenziali per i più giovani”

Il generale nel corse della visita dell’hub vaccinale di Senise, in provincia di Potenza, ha ipotizzato un piano per consentire ai giovani di arrivare negli hub senza senza prenotazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:11

Per consentire alla campagna di vaccinazione di non perdere il ritmo il nostro Paese avrà a disposizione ulteriori dosi di vaccini rispetto a quelle preventivate, che porteranno il totale delle dosi a livello nazionale a 10 milioni, ha detto il commissario straordinario per l’emergenza, il generale Francesco Paolo Figliuolo. E per raggiungere l’obiettivo della riapertura delle scuole in sicurezza, si pensa a delle corsie preferenziali rivolte ai giovani da dopo Ferragosto, come ha spiegato nel corso della sua visita a Senise, in provincia di Potenza.

Intanto oggi sono 4.200 i nuovi casi di positività al Covid individuati nelle ultime 24 ore, quando ieri erano stati 5.735, e le dosi di vaccino somministrate ammontano a 71,7 milioni (il 96,7% di quelle finora consegnate).

“Continuare a correre”

“Dal 16 agosto in avanti avremo tre milioni di dosi in più rispetto a quello che pensavamo, grazie all’azione che ha fatto il presidente Draghi con la Commissione europea. Dal 16 a fine mese avremo quindi circa 10 milioni di dosi a livello nazionale che ci permetteranno di continuare con un ottimo passo”, ha detto Figliuolo durante la visita in Basilicata, che ha dato anche le percentuali di prime dosi e delle vaccinazioni complete. “Oggi in Italia siamo come prime dosi al 69% e circa al 64% di persone vaccinate, dobbiamo continuare a correre”.

Corsie preferenziali

Il commissario straordinario per l’emergenza Covid ha anche parlato di quali potrebbero essere i prossimi passi per raggiungere con le vaccinazioni i più giovani, mirando a una riapertura più sicura delle scuole: “Da dopo Ferragosto inizieremo con un’attività mirata per i più giovani, senza dimenticare gli over50. Il pensiero è quello di fare un piano che possa permettere a questi giovani di arrivare presso gli hub con corsie preferenziali praticamente senza prenotazioni, e questo lo faremo in tutta Italia”.

“Dobbiamo pensare alla riapertura delle scuole in sicurezza – ha aggiunto Figliuolo – e il Comitato tecnico scientifico ha posto come obiettivo sufficiente quello di raggiungere il 60% degli studenti vaccinati prima dell’inizio delle scuole”.

I numeri del bollettino

I nuovi casi di positività al Covid registrati in un giorno sono 4.200, i decessi sono 22 – contro gli 11 del giorno prima -, secondo quanto emerge dal bollettino quotidiano del Ministero della Salute, mentre i tamponi effettuati sono 102.864, rispetto ai 203.511 di ieri, e il tasso di positività passa dal 2,8% di 24 ore fa al 4,1%.

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 323, (+24 sul giorno precedente) e i ricoverati con sintomi sono 2.786.

Campagna di vaccinazione

Alle 06:15 di oggi le dosi di vaccini contro il Covid somministrate nel nostro Paese sono 71.703.880, il 96,7% delle 74.144.797 dosi finora consegnate.

Sono quasi 34,5 milioni le persone con età superiore ai 12 anni (63,79% della popolazione over12) ad avere completato il ciclo vaccinale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.