Castegnato, uccide la ex poi si consegna ai carabinieri

Nel bresciano, la donna è stata più volte colpita con un martello al di fuori della propria abitazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:01
Fonte La Nazione

Femminicidio nel bresciano. Un uomo di 59 anni, Ezio Galesi, è stato arrestato per la morte della sua ex fidanzata colpita ripetutamente con un martello al di fuori della propria abitazione. “Chiamate i carabinieri, l’ho uccisa a martellate” avrebbe detto l’uomo, prima che i vicini della vittima dessero l’allarme.

L’accaduto

E’ successo a Castegnato, in provincia di Brescia, paese dove la donna abitava da 15 anni. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, Galesi avrebbe seguito la sua ex sotto casa e quando lei ha parcheggiato avrebbe infranto il finestrino della sua auto con un martello, poi colpito ripetutamente la donna. Le urla della vittima hanno attirato l’attenzione dei vicini, che poi sono stati avvisati dallo stesso Galesi. Quest’ultimo ha atteso in strada l’arrivo dei carabinieri, a cui ha consegnato il martello, ed è stato arrestato.

La vittima

La donna uccisa si chiamava Elena Casanova, aveva 49 anni e lavorava come operaia all’Iveco. Pare che la coppia pare non stesse più insieme e che la vittima avesse cominciato una nuova relazione, mentre il suo ex non avrebbe accettato la fine della loro storia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.