Due femminicidi in un giorno

Uno è avvenuto in Lombardia, nel bresciano, e il secondo in Calabria, in provincia di Cosenza.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:34
pensione

Due femminicidi, uno nel Nord e uno del Sud del nostro Paese. Nel bresciano una donna sarebbe stata uccisa dall’ex marito, poi costituitosi ai carabinieri, mentre nel cosentino sarebbe stato il marito delle vittima, al culmine di una lite, a toglierle la vita.

I due casi

Uno dei due episodi è occorso questa mattina ad Agnosine, in Valsabbia, nel bresciano. La vittima, Giuseppina Di Luca, vi si era trasferita dopo la separazione dal marito, Paolo Vecchia. L’uomo avrebbe raggiunto la casa della donne e l’avrebbe colpita, sulle scale, con un coltello, per poi andarsi a costituire dai carabinieri.

L’altro è avvenuto a Fagnana Castello, nel cosentino. A quanto si è appreso, tra i coniugi Sonia Lattari e Giuseppe Servidio sarebbe scoppiata una lite, nella loro abitazione, culminata nell’uccisione della donna. L’uomo è stato poi individuato dai militari dell’Arma nei pressi dell’abitazione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.