Inghilterra, la finale è servita

I Leoni battono in rimonta la Danimarca e approdano all’ultimo atto di Euro 2020. Domenica sfida per il titolo contro l’Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:54

L’Inghilterra è l’altra finalista di Euro2020: battuta nella sua Wembley la Danimarca, Domenica sfiderò gli azzurri per la conquista della Coppa. Partita intrigante giocata a viso aperto dalla Danimarca che va avanti con una punizione al bacio di Damsgaard, ma a stretto giro gli inglesi trovano il pari grazie ad una sfortunata autorete di Kjaer. Decide la sfida un calcio di rigore trasformato da Kane. Vince l’Inghilterra e domenica se la vedrà contro gli Azzurri di Mancini.

Le scelte di Southgate e Hjulmand

Il tecnico inglese dà fiducia a Mount, impegnato sulla trequarti e conferma la fiducia nel giovane Saka, preferito a Sancho. Confermato invece lo schieramento danese. Il milanista Kjaer a guidare il reparto difensivo, Dolberg la prima linea.

Inghilterra in campo con il 4-2-3-1: tra i pali c’è Pickford, quindi Walker, Stones, Maguire e Shaw sulla linea dei quattro di difesa. Rice e Phillips intermedi, Saka, Mount e Sterling a sostegno di Harry Kane. La Danimarca invece si presenta con  un intrigante 3-4-3. Schmeichel tra i pali, Christensen, Kjaer e Vestergaard. Larsen e Maehle larghi a centrocampo, in mezzo Delaney e Hojbjerg, davanti Damsgaard, Dolberg e Braithwaite.

Botta e risposta

Parte bene la squadra di casa sostenuta a gran voce dal pubblico di Wembley, quasi sessantamila gli spettatori, la maggior parte sostenitori dei Leoni d’Inghilterra, ma sostanzioso anche lo spicchio riservato ai danesi che vivono nel Regno Unito. Arbitra l’olandese Makkelie. Ritmi alti, inglesi a spingere, Danimarca compatta. Gli inglesi tengono meglio il campo ma non graffiano e la Danimarca prende campo e crea un’occasionissima per Damsgaard che a giro da dentro l’area manda fuori di poco. L’Inghilterra perde le misure in campo, Sterling appare troppo isolato davanti, e la Danimarca cresce. E arriva al vantaggio che si materializza grazie ad un piazzato dal limite. Battuta potente di Damsgaard che muore sotto la traversa: 1-0 Danimarca. Piomba il silenzio su Wembley, primo gol subito dagli inglesi in questo torneo, Inghilterra che prova a riorganizzarsi ma la Danimarca non ne approfitta. E l’Inghilterra torna in partita. Prima è Schmeichel a salvare i suoi su conclusione di Sterling, poi arriva il pari. Gran giocata di Kane che prolunga per Saka, che la mette in mezzo per Sterling anticipato da Kjaer, che la mete nella propria porta.

Kane porta i Leoni alla finale

Non cala il ritmo nella ripresa, con l’Inghilterra che parte forte ma non trova il varco per colpire. La Danimarca abbassa il ritmo per provare a far uscire gli inglesi. Shaw è onnipresente e si muove bene, Sterling ci prova, Kane finora spettatore non pagante. Cambia nulla: 1-1 al novantesimo e di conseguenza spazio ai supplementari. E il match si decide nei primi quindici minuti. La squadra inglese ha più gamba e costringe la Danimarca sulla difensiva. Sterling va giù in area ma l’azione non è chiara, lo è per Makkiele che indica il dischetto. Rigore, alla battuta Kane, Schmeichel respinge ma lo stesso Kane lo ribadisce in rete: 2-1 per gli inglesi. Il risultato rimane fino alla fine. Festeggia l’Inghilterra, un tappeto rosso steso verso la finale. E domenica ultimo atto contro l’Italia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.