Europa League, 13 positivi all’Az Alkmaar: “Ma col Napoli si gioca”

La società olandese comunica che si presenterà al San Paolo con 17 giocatori. E che scenderà in campo, a meno che non vi siano diverse disposizioni di autorità sanitarie locali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:28

E’ in programma giovedì sera, alle 18.55, l’esordio in Europa League del Napoli di Gennaro Gattuso, atteso dalla sfida contro gli olandesi dell’Az Alkmaar. Un match che, ora come ora, verrebbe dato più che a rischio, nonostante la Uefa abbia dato l’ok a giocarlo. Il punto è che, al momento, la formazione frisona conta ben tredici positivi al coronavirus fra i propri effettivi. Un numero che non inciderebbe sulla rosa, nel senso che l’Az partirebbe per Napoli con 17 calciatori, sufficienti secondo l’Uefa per giocare la partita. Oggettivamente pochi pensando a una rosa di calciatori ma, comunque, stando alle disposizioni del massimo organo calcistico europeo, entro il limite di 13 consentito per non rinviare la sfida di Europa League.

Il comunicato dell’Az

L’unico deterrente, ammesso anche dalla stessa società olandese, potrebbe essere l’intervento di un’autorità sanitaria: “La partita di Europa League Napoli-Az – scrive l’Alkmaar in un comunicato – è in programma giovedì sera alle 18.55. Questa partita si giocherà, secondo la Uefa, a meno che le autorità locali non lo proibiscano. L’Az si recherà in Italia mercoledì con una selezione di 17 giocatori. Questa selezione sarà annunciata mercoledì mattina”. La società ha fatto sapere di aver “seguito attentamente le procedure applicabili negli ultimi mesi. La maggior parte dei giocatori testati positivamente non mostra sintomi. Poiché durante la selezione sono state rilevate infezioni, AZ ha intrapreso un’azione preventiva e, tra le altre cose, ha effettuato test aggiuntivi in modo che i casi ora dimostrati potessero essere rilevati. La scorsa settimana, nove persone sono risultate positive, tre di loro ora sono risultate negative”.

Covid, convitato di pietra

In casa Napoli è ancora vivo, anche per via del ricorso, il caso del match contro la Juventus. Annullato dopo che la squadra, su disposizione della Asl locale, non è partita alla volta di Torino. Partita persa a tavolino (3-0) e un punto di penalizzazione ma, al momento, il caso sembra diverso. L’Az, adeguandosi alla normativa Uefa e senza l’intervento di un’autorità sanitaria locale, prenderà l’aereo per Napoli. Quelle locali, per ora, non si sono pronunciate. Salvo sorprese in campo si scenderà, con il San Paolo alle prese con l’ombra del Covid-19, ormai convitato di pietra in ogni competizione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.