Europa, ecco quanti ettari di bosco sono bruciati quest’estate

E' il dato più alto in questo periodo dell'anno dal 2006. In caso di difficoltà, gli stati membri possono chiedere l'attivazione del RescEu

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:59

La vasta e persistente ondata di caldo e la siccità che quest’anno hanno colpito l’Europa non hanno solo causato grandi danni a tutte le colture – provocando l’aumento dei prezzi di molti generi alimentari – ma hanno anche creato le condizioni ideali per la proliferazione di vasti incendi che hanno colpito tutta l’area dell’Europa.

Il triste record

Negli incendi di questa estate sono stati distrutti oltre 700 mila ettari di territorio boschivo. E’ quanto ha affermato il portavoce della Commissione Ue, Balzas Ujuvari, nel corso del briefing quotidiano segnalando che “è un record da quando è iniziata la raccolta dei dati dal 2006“.

La solidarietà in Europa

“Stiamo vedendo un alto livello di solidarietà in Europa – ha spiegato il portavoce in merito all’emergenza incendi -. Fino ad ora abbiamo ricevuto 9 attivazioni del meccanismo di protezione civile e in risposta la Commissione ha coordinato il dispiegamento di 29 aeroplani e 8 elicotteri e abbiamo assegnato circa 370 vigili del fuoco e oltre 105 veicoli alla lotta agli incendi”, attivata più di 50 volte in 15 Pesi questa estate. “Stiamo monitorando la situazione 24 ore al giorno”.

Le parole del commissario europeo per gestione della crisi

Il commissario europeo per la gestione delle crisi Janez Lenarčič commenta: “Stiamo affrontando un’estate difficile in Europa, con oltre 700mila ettari bruciati finora” in pochi mesi, “il valore più alto in questo periodo dell’anno dal 2006”. Il commissario segnala: “Continueremo a monitorare la situazione 24 ore su 24 attraverso il nostro centro di coordinamento della risposta alle emergenze a Bruxelles e a mobilitare l’assistenza necessaria. Inoltre, il servizio di mappatura di emergenza satellitare dell’Ue Copernicus è stato attivato 46 volte in 15 Paesi per gli incendi boschivi e circa 150 vigili del fuoco provenienti da Bulgaria, Romania, Germania, Francia, Finlandia e Norvegia sono stati schierati in Grecia a luglio e agosto per supportare i vigili del fuoco locali”.

RescEu

Gli Stati membri possono attivare il meccanismo di protezione civile dell’Ue per richiedere aiuto nella lotta contro gli incendi boschivi. RescEu rafforza la risposta della protezione civile dell’Unione mediante una riserva che viene mobilitata quando non sono disponibili altri mezzi nazionali.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.