Primo piano

Covid, Iss: “Rt scende a 1,10 ma resta sopra la soglia epidemica”

Scende lievemente l’indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici di Covid-19: da 0,14 a 1,10. Anche l’incidenza risulta in lieve diminuzione a 375 casi per 100.000. Il tasso di occupazione è invece in aumento anche questa settimana.

Covid, Iss: “Rt scende a 1,10 da 1,14 ma sopra soglia epidemica”

Scende lievemente l’indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici di Covid-19. Nel periodo fra il 15 novembre e il 28 novembre 2022, l’Rt medio è stato infatti pari a 1,10 (range 1,01-1,19) mentre nella settimana precedente era pari a 1,14.

L’incidenza risulta in lieve diminuzione a 375 casi per 100.000 abitanti nella settimana dal 2 all’8 dicembre, dai 386 della settimana fra il 25 novembre e il primo dicembre. Lo indica il monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e ministero della Salute.

Iss: intensive a 14,5% da 13,3% e reparti a 3,4% da 3,2%

In aumento anche questa settimana i ricoveri per Covid-19, sia nelle terapie intensive, sia nei reparti ordinari. Il tasso di occupazione nelle terapie intensive sale al 3,4% (rilevazione giornaliera del ministero della Salute all’8 dicembre) dal 3,2% rilevato il primo dicembre.

Il tasso di occupazione nelle aree mediche a livello nazionale sale al 14,5% (rilevazione giornaliera del ministero della Salute all’8 dicembre) dal 13,3% (rilevazione giornaliera del ministero della Salute a primo dicembre). Lo evidenzia il monitoraggio settimanale di Istituto Superiore di Sanità (Iss) e ministero della Salute.

Da 7 a 9 Regioni con reparti sopra la soglia

Salgono da 7 a 9 le Regioni in cui il tasso di occupazione dei reparti ordinari da parte di pazienti Covid-19 supera, all’8 dicembre, la soglia di allerta del 15%. Sono Umbria (33,2%), Liguria (31,6%), Valle d’Aosta (28,4%), Friuli Venezia Giulia (22,9%), Emilia Romagna (19,4%%), Marche (18,6%), Abruzzo (18,5%%), Veneto (16,5%), Calabria (15,6%, valore al 7 dicembre). L’occupazione delle terapie intensive è sotto la soglia del 10% in tutte le Regioni. I valori maggiori sono in Liguria (7,1%), Friuli Venezia Giulia (6,7%) e Abruzzo (6,1%). Lo rileva la tabella sugli indicatori decisionali del monitoraggio Iss-ministero Salute.

Fonte: Ansa

redazione

Recent Posts

“Non temere, abbi soltanto fede” Il commento di mons. Angelo Spina

Dal Vangelo secondo Marco Mc 5,21-43 In quel tempo, essendo Gesù passato di nuovo in…

31 Gennaio 2023

Pilagatti (Sappe): “Sovraffollamento delle carceri polveriera pronta a esplodere”

Nel Carcere di Taranto, il più sovraffollato d'Italia, continuano i ritrovamenti di telefonini e le…

31 Gennaio 2023

Castellucci (Cei): “Attenzione alla manipolazione delle parole in guerra”

Appello contro il lessico di guerra del vicepresidente Cei per l'Italia settentrionale. Monsignor Erio Castellucci…

31 Gennaio 2023

Servizio di assistenza sanitaria domiciliare. Iniziativa “Gemelli a Casa”

L'assistenza domiciliare programmata è il livello assistenziale di base. Consiste nell'erogazione di prestazioni mediche, infermieristiche…

31 Gennaio 2023

Perché il viaggio di Papa Francesco in Congo e Sud Sudan rappresenta un nuovo inizio

Più volte annunciato e più volte rimandato, questo viaggio di Papa Francesco in Sud Sudan…

31 Gennaio 2023

Papa Francesco in Sud Sudan e Congo: un viaggio ecumenico per la pace

Inizia oggi il Viaggio Apostolico di Papa Francesco che si terrà fino al 5 febbraio 2023 nella…

31 Gennaio 2023