Covid, diminuiscono i nuovi casi e i decessi

In un giorno sono stati effettuati 238.069 tamponi, tra molecolari e antigenici, e il tasso di positività è salio dal 22,6% al 23,4%

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:43
Covid bollettino

Tornano a scendere, leggermente, i nuovi casi giornalieri di positività al Covid individuati nel nostro Paese, così come i decessi, in base agli ultimi dati del Ministero della Salute. “Questa settimana notiamo una tendenza all’aumento dei casi di Covid nel nostro Paese e l’incidenza si fissa a 504 casi per 100mila abitanti”, ha dichiarato il direttore Prevenzione del Ministero della Salute Gianni Rezza, commentando i dati del monitoraggio settimanale Istituto superiore di sanità-Ministero della Salute. “Anche l’Rt è decisamente in crescita, a 1,07″, ha aggiunto.

I dati

I nuovi casi Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 55.829, quando ieri erano stati 56.166, mentre i decessi calano da 75 agli attuali 51.

In un giorno sono stati effettuati 238.069 tamponi, molecolari e antigenici, con il tasso di positività salito dal 22,6% di 24 fa all’odierno 23,4%.

In aumento di nove unità i pazienti in terapia intensiva in Italia, 225, mentre i ricoverati nei reparti ordinari sono 5.205 (141 in più).

Rezza: “Tendenza all’aumento dei casi”

“Data l’elevata velocità di circolazione virale è bene ricordare che si può ridurre il rischio di trasmissione dell’infezione utilizzando le mascherine, soprattutto in presenza di grandi aggregazioni di persone, e allo stesso tempo proteggere le persone più fragili e anziane con l’ulteriore dose booster“, ha affermato Rezza. “Questa settimana – ha rilevato il direttore Prevenzione del Ministero della Salute – notiamo una tendenza all’aumento dei casi di Covid nel nostro Paese e l’incidenza si fissa a 504 casi per 100mila abitanti. Anche l’Rt è decisamente in crescita, a 1,07, e quindi torna di nuovo al di sopra dell’unità. Il tasso di occupazione dei posti di area medica e di terapia intensiva è rispettivamente al 7,9% e al 2,2%, quindi si nota una tendenza ad una lieve risalita anche se – sottolinea – siamo ben al di sotto della soglia critica“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.