Covid-19, salgono i contagi: 593 in 24 ore, i decessi sono 70

Vittime in calo rispetto a ieri ma leggero aumento dei nuovi positivi. Otto regioni senza vittime

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:54

Prosegue ancora la risalita dei nuovi positivi in Italia: 593 più di ieri, per un totale complessivo di 231.732 dall’inizio della pandemia (incluse vittime e guariti). Un dato leggermente più alto rispetto a 24 ore fa (584), sufficiente però a far tenere alta l’attenzione sull’andamento del Covid nel nostro Paese. Al momento, la maggior parte dei casi si concentra in Lombardia, dove ne sono stati individuati il 64,4%. Scende, invece, il conteggio delle vittime: 70 in 24 ore, meno rispetto alle 117 di ieri, portando il totale complessivo a 33.142. Sono in tutto otto le regioni che non hanno registrato decessi: Sicilia, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise, Basilicata e Trentino-Alto Adige.

Guariti e ricoverati

Continua, invece, il calo dei ricoveri in terapia intensiva: sono in tutto 489 quelli ricoverati in tali reparti, 16 meno di ieri e per la prima volta sotto quota 500, come non accadeva dal 6 marzo. Fra questi sono 173 quelli in Lombardia, 2 meno di ieri. Per quanto riguarda i malati con sintomi, il totale arriva a 7.379, in calo di 350 rispetto a ieri. Sono 40.118, con un calo di 2.614 rispetto a ieri, le persone in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda i guariti, con un aumento di 3.503 unità in 24 ore, si arriva a un totale di 150.604. Anche questo dato è in leggera salita rispetto a ieri, quando i guariti erano stati 2.443. L’incremento delle persone attualmente positive si attesta a 2.980 unità (ieri 1.976). In totale, sono stati oggi effettuati 75.893 tamponi (ieri erano stati 67.324), per un rapporto tra tamponi e casi individuati pari a un malato ogni 128 test fatti, pari allo 0,8%.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.