Putin annuncia la settimana di “vacanza” nazionale contro l’epidemia

Tutti i negozi a Mosca, tranne gli alimentari e le farmacie, dovranno chiudere tra il 28 di marzo e il 5 aprile. Fermi tutti i voli internazionali. La Spagna chiede aiuto alla Nato per fronteggiare l’emergenza. Picco di casi in Germania: oltre 36mila. Cina, zero casi interni e 67 importati. Canada approva misure da 107 miliardi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50
Il presidente russo Vladimir Putin

Si aggrava la situazione dell’epidemia di coronavirus nel mondo. Secondo gli ultimi dati della John Hopkins University, sono 472mila le persone positive al covid-19 globalmente e 21.306 i morti, dei quali 7503 in Italia.

Russia

La Russia ferma tutti i voli internazionali per contenere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il governo di Mosca. Lo stop partirà dalla mezzanotte. La misura non si applica per i rimpatri di cittadini russi dall’estero. Inoltre, tutti i negozi a Mosca, tranne gli alimentari e le farmacie, dovranno chiudere tra il 28 di marzo e il 5 aprile, ovvero la settimana di ‘vacanza’ nazionale decretata da Vladimir Putin per combattere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il sindaco della capitale Serghei Sobyanin sul suo sito. La misura colpisce anche bar e ristoranti – tranne la consegna a domicilio – e i principali parchi diMosca. In Russia, i contagi ufficiali di coronavirus sono 658, 3 le vittime.

Spagna

La Spagna vede un picco di casi. Solo la municipalità di Madrid ha registrato 290 morti nelle ultime 24 ore, portando il bilancio nell’area della capitale a 1.825 deceduti, il 53,15% del totale delle vittime. Nel complesso i contagi in Spagna sono 47.610, 7.937 più del giorno precedente. Così la Spagna chiede aiuto alla Nato per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. A renderlo noto, in un comunicato, è stata la stessa Alleanza Atlantica, che conferma come le forze armate del Paese iberico abbiano invocato “assistenza internazionale” chiedendo materiale medico per contrastare la diffusione del virus, sia fra i civili sia fra i militari.

Coronavirus nel mondo

Germania

È salito a oltre 36.500 il numero dei contagi da Coronavirus in Germania dove, secondo i dati del Robert Koch Institute riportati da Reuters, le vittime sono 198, 50 in più in 24 ore. Numeri ancora più alti quelli riportati invece dalla Johns Hopkins University e da Bild, che parlano di oltre 37mila casi e più di 200 morti. Ieri, 25 marzo, il Bundestag tedesco ha varato un bilancio aggiuntivo per finanziare il pacchetto di aiuti per l’emergenza che prevede nuovi debiti per 156 miliardi di euro

Corea del Sud

I nuovi casi registrati ieri di Covid-19 in Corea del Sud sono saliti a 104, di cui 57 importati tra i 30 rilevati negli aeroporti e i 27 segnalati dai governi locali. Il totale dei contagi è di 9.241, secondo il Korea Centers for Disease Control and Prevention, mentre i morti sono saliti a 132. Contro il contagio di ritorno, le autorità negheranno l’ingresso senza l’app sulla quarantena che controlla gli spostamenti. Seul ha incassato apprezzamenti per la risposta alla pandemia e la rapidità dei test di massa.

Cina

La Cina ha registrato 67 nuovi casi di coronavirus, tutti importati, e sei altri decessi concentrati nella provincia dell’Hubei, l’epicentro della pandemia: sono gli aggiornamenti alla fine di mercoledì forniti dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc), secondo cui i contagi di ritorno sono saliti a 541. Le infezioni totali sono aumentate fino a 81.285 e i morti a 3.287, mentre ammontano a 74.051 i pazienti che sono stati dimessi dagli ospedali, per una tasso di guarigione ancora rafforzato, fino al 91,1%.

Usa

Negli Usa sale a oltre 1.000 morti e quasi 70mila contagi il bilancio dell’epidemia di coronavirus. La metà dei casi è stata registrata nello stato di New York: oltre 30 mila, la metà di quelli di tutti gli Stati Uniti. I morti negli Usa sono saliti a 285, di cui 192 nella Grande Mela. Il Senato americano ha intanto approvato all’unanimità il piano d’aiuti da 2 mila miliardi di dollari, che ora passa alla Camera. Oggi videoconferenza del G20 sull’emergenza coronavirus, a cui parteciperà anche il Presidente Usa Donald Trump.

Canada

Il Senato canadese ha approvato un pacchetto di misure da 107 miliardi di dollari canadesi (69 miliardi di euro) contro la crisi da coronavirus. Metà della somma saranno aiuti diretti alle persone e alle imprese, l’altra metà per differimenti dei pagamenti fiscali. Il piano permette di lanciare uno stanziamento che fornirà 2.000 dollari canadesi per 4 mesi ai lavoratori rimasti senza stipendio. In Canada i casi confermati sono 3404, 35 i morti.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.