Covid-19, muore un infettivologo a Cremona

Sale a 20 il numero dei medici deceduti a causa dell'epidemia. In Italia gli operatori sanitari contagiati dal coronavirus sono 4.824, il doppio di quelli cinesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13

E’ salito a 20 il bilancio dei medici deceduti a causa del coronavirus. Secondo quanto riporta la Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), è deceduto il dottor Leonardo Marchi, medico infettivologo e direttore sanitario della Casa di Cura San Camillo a Cremona. Sul portale dell’Ordine dei medici, è riportato l’elenco dei medici che hanno perso la vita a causa dell’epidemia di Covid-19.

I camici bianchi deceduti

I medici deceduti, a cui va tutta l’ammirazione per l’impegno indefesso speso fino all’atto estremo, sono:Roberto StellaGiuseppe LanatiGiuseppe Borghi, Raffaele Giura, Carlo Zavaritt, Luigi FruscianteMario GiovitaLuigi AblondiIvano VezzulliMassimo BorgheseMarcello NataliAntonino ButtafuocoGiuseppe Finzi, Francesco Foltrani, Andrea Carli, Vincenzo Leone, Antonio Buonomo, Leonardo Marchi, Bruna Galavotti, Piero Lucarelli. 

I contagi tra i sanitari

In Italia, secondo i dati diffusi dall’Istituto superiore della Sanità, dall’inizio dell’epidemia sono 4.824 i professionisti sanitari contagiati dal coronavirus, pari al 9 per cento del totale delle persone contagiate, una percentuale più che doppia rispetto a quella cinese dello studio pubblicato su Jama (3,8%). La fondazione Gimbe, teme che il dato sia ampiamente sottostimato e chiede che i test vengano estesi a tutti i professionisti e operatori sanitari e che vengano forniti strumenti di protezione a chi è impegnato in prima linea contro l’emergenza.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.