Covid-19 in Lombardia, Gallera: “Oggi 315 ricoveri. Superata quota 10mila”

I dati forniti dall'assessore al Welfare della Lombardia Gallera. Nessun nuovo caso a Codogno, primo focolaio della Lombardia e città dove risiede il paziente 1

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:36

Sono 315 i ricoveri che sono stati effettuati oggi in Lombardia per pazienti contagiati dal virus Covid-19, facendo superare così la quota 10mila nella regione. E’ quanto ha annunciato l’assessore al Welfare della Regione, Giulio Gallera, durante la conferenza stampa, nella quale ha sottolineato il calo dei decessi. A Codogno zero nuovi casi.

Calano i decessi

Rallenta la crescita dei contagiati da Coronavirus in Lombardia così come quella dei deceduti. Il numero dei positivi sale a 32.346, ovvero 1.643 più di ieri,quando i nuovi casi erano stati 1.942. Il numero dei decessi giornalieri scende sotto quota 300 seppur di poco (296) per un totale di 4178 morti. E’ salito a 10.026 quello delle persone non in terapia intensiva (315 in più da ieri) mentre in terapia intensiva sono ricoverati 1236 pazienti, 42 da ieri, ha spiegato l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in diretta Facebook.

Bergamo e Brescia

Crescono ancora i contagi da coronavirus a Bergamo, mentre il ritmo rallenta a Brescia. In particolare in due province dove il fenomeno ha colpito con più forza il trend si è divaricato: a Bergamo ci sono 344 nuovi casi, mentre “ieri la crescita era più bassa”, mentre a Brescia sono 299 rispetto ai 393 di ieri, e quindi c’è “una diminuzione significativa“. A Como ci sono 71 nuovi casi, a Cremona 95, a Lecco 61, 24 nel lodigiano (0 a Codogno, come ieri), 133 in Monza Brianza, 373 nel milanese, 83 nel mantovano, 79 a Paia, 31 a Sondrio e 18 a Varese.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.