Covid-19, dimesso il card. De Donatis: “Riconoscente e grato al Signore”

Il Vicario del Papa per la diocesi di Roma era stato trovato positivo al coronavirus lo scorso 30 marzo e, in seguito, era stato ricoverato al Gemelli di Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:03
parrocchia

E’ stato dimesso questa mattina, dal Policlinico Gemelli di Roma, il Vicario del Papa per la diocesi di Roma, il card. Angelo De Donatis, ricoverato lo scorso 30 marzo, dopo essere risultato positivo al coronavirus.

Le parole del card. De Donatis

Il Vicario del Papa continuerà la sua convalescenza a casa, si legge in una nota della diocesi. Il cardinale è “riconoscente e grato al Signore” e “unisce la sua preghiera a quella di tutta la comunità cristiana in questo triduo pasquale”. “Il porporato – informa la diocesi – prima di congedarsi dall’ospedale, ha salutato e ringraziato medici, infermieri e operatori sanitari che lo hanno accompagnato in questi giorni”.

La scoperta della positività

Il Vicario generale della diocesi di Roma, lo scorso 30 marzo era risultato positivo al Covid-19. Era stato sottoposto al tampone dopo aver manifestato alcuni sintomi, come era stato riferito dal Vicariato. “Sto vivendo anche io questa prova, sono sereno e fiducioso. Mi affido al Signore e al sostegno della preghiera di tutti voi, carissimi fedeli della Chiesa di Roma – aveva detto il card. De Donatis dopo il ricovero -. Vivo questo momento come un’occasione che la Provvidenza mi dona per condividere le sofferenze di tanti fratelli e sorelle. Offro la mia preghiera per loro, per tutta la comunità diocesana e per gli abitanti della città di Roma!”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.