Coronavirus, New York: 650 cadaveri trovati nei camion frigo

La situazione è particolarmente grave anche a El Paso, in Texas, dove il sindaco Dee Margo ha chiesto aiuto alla Guardia Nazionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:42

Il Covid-19 fa sempre più paura e anche New York trema all’ipotesi di una seconda ondata. La pandemia non molla infatti la presa sugli Stati Uniti. Questi, in media, hanno registrato più di 110.000 casi al giorno nell’ultimo mese, con picchi fino a 200.000. Il sindaco di New York Bill de Blasio ha disposto la chiusura delle scuole pubbliche. Non è escluso che a breve possano scattare altre restrizioni nel tentativo di contenere il virus.

epa08358102 Mobile morgues have been installed outside the Wyckoff Heights Medical Center in Brooklyn, New York, USA, 11 April 2020. New York City is still considered the epicenter of the coronavirus outbreak in the United States and people are still being asked to stay at home to stop the spread of the coronavirus and minimize the number of COVID-19 patients needing medical attention. EPA/Alba Vigaray

Le salme nei camion frigoriferi

Intanto proprio mentre la Grande Mela si trova ancora a fare i conti con la prima ondata della scorsa primavera sono stati ritrovati centinaia di corpi di persone morte a causa del virus nei mesi scorsi. Decine e decine di camion frigoriferi sono parcheggiati sul lungofiume a Brooklyn. Dentro ci sono le salme di tante persone che hanno perso la vita. Sono circa 650. Si tratta di uomini e donne per cui non è stato possibile rintracciare le famiglie o persone per le quali non si potevano permettere un’adeguata sepoltura. I camion frigoriferi sono stati disposti come obitorio di emergenza durante il picco della pandemia. Da allora le autorità sono al lavoro per rintracciare e aiutare i familiari delle vittime.

epa08403328 A man at a checkpoint with refrigeration trucks being used as part of a temporary morgue for victims of COVID-19 in the background in Brooklyn, New York, USA, 05 May 2020. New York City, which is still considered to be the epicenter of the coronavirus outbreak is trying to manage the large number of people who have died in the pandemic. EPA/JUSTIN LANE

Emergenza Coronavirus e obitori

La situazione è particolarmente grave anche a El Paso, in Texas, dove il sindaco Dee Margo ha chiesto e ottenuto l’intervento della Guardia Nazionale per aiutare gli obitori della contea travolti dal balzo dei decessi per Covid. Molte restrizioni sono scattate in quasi tutti gli stati americani in vista della festa del Ringraziamento, che cade l’ultimo giovedì del mese di novembre.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.