Coronavirus nel mondo: dalla questione migranti in Italia al caso Stati Uniti

Torna la paura in Cina, terza ondata di contagi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:39
Coronavirus

Questa mattina il Consiglio dei Ministri sulla proroga dello stato di emergenza da coronavirus. Nel pomeriggio Conte riferirà in parlamento proprio su questo, mentre stasera è prevista la riunione del Comitato interministeriale per gli Affari europei sul Recovery fund.
Intanto questa mattina alla Camera ci sarà l’informativa dell’Azzolina sull’inizio dell’anno scolastico fissato per il 14 settembre. Previsti medici di sorveglianza e test a campione sugli studenti volontari.

Conte

I contagi in Italia

Netto calo dei contagi da coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore i casi di positività sono saliti di 170 (ieri erano di 255). Per il quarto giorno consecutivo le vittime sono 5 e la Lombardia non registra deceduti.
Le persone attualmente positive in Italia sono 12.581, mentre le vittime da inizio epidemia salgono a 35.112. I casi totali di positività al coronavirus sono 246.286. I dimessi sono 198.593. I 5 decessi delle ultime 24 ore sono stati registrati in Piemonte, Lazio, Puglia, Abruzzo e Sardegna. Quarto giorno consecutivo senza decessi e sei province (Cremona, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese) a zero contagi in Lombardia. “Continua il trend dei dati incoraggianti in merito all’emergenza Covid, anche se non dobbiamo abbassare la guardia nei confronti dei focolai, anche di piccole dimensioni, che le nostre strutture sanitarie territoriali stanno scovando e bloccando ancora in fase embrionale”, commenta l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera. I ricoverati in terapia intensiva sono 14 (+1), i ricoverati negli altri reparti 137 (-2).

Continua l’emergenza migranti

Il governo ha deciso di mandare l’esercito per presidiare i centri di accoglienza migranti, dopo le fughe di massa avvenute a Pian del Lago nel Nisseno e a Porto Empedocle nell’Agrigentino. Oggi il trasferimento di 520 persone da Porto Empedocle a Lampedusa. “É inconcepibile che qualcuno pensi di andarsene  in giro senza rispettare la quarantena”, afferma Di Maio. Oggi intanto 520 migranti sono stati trasferiti da Porto Empedocle a Lampedusa.

Il coronavirus negli Usa

Gli Stati Uniti hanno registrato ieri 57.039 nuovi contagi e 679 decessi da coronavirus in 24 ore, secondo la Johns Hopkins University. Il totale sale rispettivamente a 4.286.663 e 147.588.

Il presidente americano Donald Trump ha esortato i governatori di alcuni Stati ad allentare le restrizioni imposte per far fronte alla diffusione del coronavirus. “Credo davvero che molti governatori dovrebbero aprire gli Stati che non stanno aprendo”, ha detto Trump senza fare nomi, secondo quanto riporta la Cnn. L’appello giunge nonostante i contagi ed i decessi siano in continua crescita nel Paese. E il messaggio di Trump ai governatori è in netto contrasto con i consigli che i membri della task force per il coronavirus della Casa Bianca stanno dando loro. Esperti come il virologo Anthony Fauci, infatti, ritengono che gli Stati con un numero elevato di casi dovrebbero chiudere bar e ristoranti se non lo hanno già fatto.

protezione civile

Sale la preoccupazione in Cina

L’autorità sanitaria cinese ha segnalato 68 nuovi casi di Coronavirus nella Cina continentale nelle ultime 24 ore, di cui quattro casi importati e 64 trasmessi a livello locale.
57 dei 64 casi trasmessi localmente sono stati segnalati nella regione autonoma dello Xinjiang, sei nella provincia di Liaoning e uno nel comune di Pechino, secondo quanto riferito dalla Commissione nazionale per la salute.
Ieri, 27 luglio, non sono stati segnalati decessi correlati alla malattia. Sono stati inoltre segnalati 24 casi asintomatici; la commissione ha riferito che 306 casi asintomatici, inclusi 88 provenienti dall’esterno del paese sono ancora sotto osservazione medica.
Ieri sono stati segnalati due nuovi casi importati a Shanghai, mentre Pechino e la provincia dello Yunnan hanno visto ciascuno un nuovo caso importato.
In totale sono stati segnalati 2.053 casi importati sulla Cina continentale. Di questi, 1.971 sono stati dimessi dagli ospedali dopo il recupero e 82 restano ricoverati in ospedale, due dei quali in gravi condizioni.

La situazione nel mondo

Intanto, la provincia belga di Anversa ha imposto un coprifuoco notturno, tra le 23.30 e le 6 del mattino, durante il quale si dovrà restare a casa, tranne che per gli spostamenti essenziali come andare al lavoro o all’ospedale. Lo ha annunciato lunedì sera la governatrice della provincia fiamminga, Cathy Berx, insieme ad altre misure contro l’epidemia di coronavirus, oltre a quelle adottate in giornata dal governo belga per l’intero territorio nazionale. Nella provincia si concentra il 47% dei nuovi contagi della scorsa settimana in Belgio.

In Bolivia la presidente ad interim, Jeanine Anez, ha annunciato ieri di essersi ripresa da una forma asintomatica di coronavirus e di essere in grado di tornare al lavoro. “Torno al lavoro”, ha twittato la Anez, che ha annunciato il 9 luglio di aver contratto il Covid-19. Oltre alla presidentessa 53enne, sette ministri boliviani hanno contratto il coronavirus nel mese di luglio. Il governo ad interim della Anez ha inoltre dichiarato ieri lo stato di “calamità pubblica” in tutto il paese, il che le consente di avere più risorse per affrontare la pandemia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.