Primo piano

Congelati 700 milioni di beni russi. Il plauso del ministro Franco alla Guardia di Finanza

“La cerimonia odierna cade in un frangente molto delicato” .Così Daniele Franco, ministro dell’economia e delle finanze, citando il conflitto in Ucraina, nel suo intervento al giuramento degli allievi ufficiali della Guardia di finanza a Bergamo, nella nuova sede dell’Accademia, inaugurata lo scorso ottobre, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il ministro si è complimentato con la Gdf per il congelamento di “oltre 700 mln di euro di beni russi“, citando, tra le sanzioni, le confische a una serie di oligarchi.

Il disscorso del ministro Franco

Il vostro giuramento, con cui vi impegnate a servire il Paese, per tutelare i valori di legalità, giustizia, equità e solidarietà, sanciti dalla nostra Costituzione – ha detto il ministro rivolto agli allievi – assume oggi maggiore significato. In questo momento il bisogno di sicurezza è particolarmente avvertito dalla collettività, in tutte le sue declinazioni, inclusa quella economico-finanziaria. Garantire e difendere la sicurezza dell’economia di un Paese, significa difenderlo dalle minacce alla sua stabilità. Questo è uno dei compiti fondamentali della Guardia di finanza”. A proposito della situazione in Ucraina “è un conflitto terribile – ha proseguito il ministro – che ci riporta ad anni lontani. L’Italia condanna con fermezza l’aggressione militare in corso da parte della Russia contro l’integrità e la sovranità dell’Ucraina. La nostra priorità immediata, in piena sintonia con l’Ue e con gli altri Paesi del G7, è di sostenere tutti gli sforzi per far cessare le ostilità, agendo in modo strettamente coordinato con i nostri partner europei”. “Nelle scorse settimane – ha ricordato – l’Ue ha introdotto vari pacchetti di sanzioni contro la Russia, che prendono di mira specifici settori di esportazione, banche e individui. L’ultima decisione comporta tra l’altro l’esclusione di importanti banche russe dal sistema di pagamento Swift“, concludendo coi complimenti alla Finanza, “che ha tempestivamente portato a termine importanti operazioni di congelamento di beni mobili e immobili di cittadini russi, individuati nell’ambito delle sanzioni. Nel complesso i beni ad oggi congelati ammontano a oltre 700 mln di euro“.

Il nodo energia

Dobbiamo accrescere al più presto la nostra autonomia energetica“. Ad affermarlo è stato il ministro dell’economia e delle finanze, Daniele Franco, intervenuto al giuramento degli allievi della Guardia di finanza, a Bergamo. Citando il decreto di febbraio, il ministro ha evidenziato come includa “anche misure per accelerare il processo di approvazione dei progetti di energia rinnovabile, facilitare la produzione del gas nazionale, accrescere lo stoccaggio di gas”.

Manuela Petrini

Recent Posts

Antonio da Padova, il santo di tutti

Parlare di Antonio di Padova, uno dei santi più venerati della Chiesa, significa ricordare la…

13 Giugno 2024

Sant’Eliseo: ecco cosa significa il suo nome

Sant'Eliseo, profeta dell'Antico Testamento, S. ELISEO Profeta dell'Antico Testamento Palestina, ?- Samaria (Palestina), 790 a.C.…

13 Giugno 2024

Ue-Africa: le politiche migratorie dopo il voto europeo

Un ponte tra Ue e Africa dopo le elezioni europee. Oltre alla guerra scatenata dalla…

13 Giugno 2024

Iraq, la diaspora dei cristiani

In Iraq più del 90 per cento dei cristiani fuggiti da Mosul non pensa di…

13 Giugno 2024

La grande sfida del G7: usare l’intelligenza (umana)

La questione del finanziamento della resistenza ucraina all’invasione russa con i beni del Cremlino all’estero…

13 Giugno 2024

Siccità in Italia: è già emergenza

"Al momento abbiamo una severità idrica alta per quanto riguarda la Sicilia, che è la regione del…

13 Giugno 2024