Cina: il Parlamento britannico riconosce il ‘genocidio’ degli uiguri 

La mozione non è vincolante per il Governo britannico, secondo il quale deve essere prima una corte internazionale a decretare lo sterminio etnico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:23

La Camera dei Comuni britannica ha approvato stasera una mozione, promossa senza il placet del governo di Boris Johnson, che riconosce come “un genocidio” la repressione delle autorità di Pechino contro la minoranza musulmana degli uiguri nello Xinjiang. La mozione non impegna l’esecutivo, secondo il quale un eventuale verdetto del genere spetta prima a una corte internazionale, ma è stato promosso da deputati sia delle opposizioni – Labour in testa – sia della maggioranza, come l’ex leader conservatore Iain Duncan Smith o l’ex sottosegretaria Nus Ghani, entrambi sanzionati dalla Cina in un recente atto di ritorsione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.