Il Consiglio dei ministri approva l’aumento capienze

In discussione nel Cdm bozza per disposizioni che prevede disposizioni a partire da lunedì 11 ottobre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:34

Dopo l’incontro a Palazzo Chigi durato circa un ora  tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e il segretario della Lega Matteo Salvini, si è riunito il Consiglio dei ministri che ha approvato all’unanimità il decreto che amplia le percentuali delle capienze per i luoghi della cultura, dello sport e le sale da ballo.

L’incontro

“Un’ora di confronto con il presidente Draghi. Incontro molto utile: proposte e soluzioni condivise e impegno a confrontarci sul futuro dell’Italia ogni settimana”, ha scritto su Twitter in segretario della Lega dopo l’incontro con il premier.

Nel colloquio tra i due, fa sapere Palazzo Chigi con una nota, è stato confermato l’impegno del Governo a evitare ogni aumento della pressione fiscale e a proseguire nel percorso delle riaperture, tenendo conto del miglioramento della situazione epidemiologica.

Il cdm sulle capienze

“Sono ottimista”, aveva detto il ministro della Cultura Dario Franceschini all’ingresso a Palazzo Chigi. Nella bozza del decreto in discussione si prevedeva a partire da lunedì 11 ottobre piena capienza per i luoghi di cultura, come cinema e teatri, per gli eventi sportivi una capienza fissata al 60% al chiuso e del 75% all’aperto, per le discoteche il limite del 50% al chiuso e del 75% all’aperto. Nei locali al chiuso, precisa in un comunicato Palazzo Chigi, va garantita la presenza di impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.