Brescia, uccide la moglie in casa davanti ai tre figli

Nel Riminese una donna è stata allontanata dalla famiglia per maltrattamenti in famiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:43

Una donna di origini straniere è stata uccisa in casa davanti ai tre figli che hanno tra i due e i 15 anni. E’ accaduto a Milzano, in provincia di Brescia. E’ stato il marito, italiano, ad ammazzarla colpendola con un coltello. La coppia è sui 40 anni. Lo scrive Ansa. Il sindaco del paese stava passando in strada in serata, ha sentito le urla ed entrando in casa della famiglia ha trovato la figlia più grande della coppia che, sporca di sangue, chiedeva aiuto. L’autore dell’omicidio si è poi consegnato alle forze dell’ordine intervenute.

Rimini

Ancora un dramma familiare ieri, nel riminese dove una donna di 49 anni di origine svizzera ma residente a Coriano è stata allontanata da casa dal giudice per maltrattamenti in famiglia. Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri di Riccione, in più occasioni la donna, che ha problemi di dipendenza da cocaina, sotto l’effetto di droga avrebbe minacciato di morte il marito e i suoi tre figli, minorenni. In base alla denuncia del marito, la 49enne sarebbe arrivata anche a minacciarlo con un coltello davanti ai figli. Le indagini coordinate dal sostituto procuratore Davide Ercolani si sono concluse con un provvedimento cautelare di allontanamento dall’abitazione di famiglia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.