GIOVEDÌ 25 GIUGNO 2015, 000:10, IN TERRIS

BERGOGLIO CHOC: LA SEPARAZIONE NECESSARIA

ANGELO PERFETTI
BERGOGLIO CHOC: LA SEPARAZIONE NECESSARIA
BERGOGLIO CHOC: LA SEPARAZIONE NECESSARIA
“Ci sono casi in cui la separazione è inevitabile, a volte perfino moralmente necessaria, per sottrarre figli da violenza e sfruttamento, o anche da estraneità e indifferenza. E non tutti i separati si sentono di mantenere l'impegno assunto a restare uomo e donna impegnati a essere una sola carne". Papa Francesco non finisce mai di stupire, spiazzare, aprire nuovi fronti sia per il mondo cattolico che per quello laico.

A poche ore dalla presentazione dell'Instrumentum Laboris, il documento preparatorio del prossimo Sinodo sulla famiglia, le parole di Bergoglio pronunciate all'Udienza Generale del mercoledì hanno ridato fiato alle speranze di tutta la comunità dei separati che portano dentro di sé una fede profonda, attiva, consapevole. Il Pontefice non si è addentrato nel discorso sulla Comunione a chi ha rotto il sacramento del matrimonio, ma certo ha offerto una sponda a quella parte di clero e di popolo che auspica una linea di apertura su questo specifico tema.

Lo stesso cardinale Peter Erdo, presidente dei vescovi europei e relatore dell'Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi , aveva detto che "un atteggiamento di accoglienza maggiore dei divorziati risposati, in riferimento a situazioni come la presenza di figli nati da questa seconda unione", era all'attenzione del Sinodo come richiesto da fedeli e diocesi di tutto il mondo. Il testo dell'Instrumentum laboris manifesta apprezzamento anche per le coppie non sposate o non sposate in Chiesa, sottolineando che "la decisione di vivere insieme è segno di una relazione che vuole strutturarsi e aprirsi ad una prospettiva di pienezza", e spesso "questa volontà si traduce in un legame duraturo, affidabile e aperto alla vita".

Bergoglio però – sia chiaro - non benedice alcuna separazione, anzi. Nell'affrontare il tema analizza invece il male che la precede. “Si tratta di parole, azioni e omissioni che – sottolinea – invece di esprimere amore, lo sottraggono o, peggio ancora, lo mortificano. Quando queste ferite, che sono ancora rimediabili, vengono trascurate, si aggravano: si trasformano in prepotenza, ostilità, disprezzo”. E a questo punto, spiega il Papa, che le lacerazioni possono diventare divisioni tra moglie e marito spingendo le persone a cercare la consolazione, il sostegno e la comprensione da un’altra parte.

Individuare le cause può voler dire salvare il matrimonio. Anche e soprattutto per i figli. L'anima ferita infatti è soprattutto quella dei bambini, dei figli delle famiglie in cui "ci si tratta male e ci si fa del male, fino a spezzare il legame della fedeltà coniugale". E allora Francesco invita a chiedersi: "Quale peso ha nelle nostre scelte? Quanto pesa" una separazione? Nel rispondere a queste domande l'adulto dovrebbe in primo luogo, esorta il Papa, stare attento a non perdere la testa, a non pensare solamente a se stesso, tenere insomma presente che "l'anima del bambino soffre molto, prova un senso di disperazione". "Sono ferite che lasciano il segno per tutta la vita".

Solo come estrema ratio, dunque, il Santo Padre evoca la separazione. Non come uno sdoganamento del vincolo sacramentale, ma come ultima tutela della prole nel momento in cui l'assenza di amore all'interno di un rapporto ricade come una mannaia sull'equilibrio dei figli.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano