Anche il Milan al comando

I rossoneri spazzano via il Bologna (2-0) e agganciano Lazio, Roma e Torino in vetta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:03
Mg Milano 27/08/2022 - campionato di calcio serie A / Milan-Bologna / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Fikayo Tomori-Musa Barrow

Decidono i gol di Leao e Giroud: il Milan batte senza problemi il Bologna al termine di un match giocato meglio dalla squadra di Pioli. Il Bologna parte bene ma si spegne quasi subito. A San Siro è il Milan a giganteggiare nella prima frazione, chiudendola avanti per 1-0 grazie al gol di Leao che trova il gol dopo un assist di Charles De Ketelaere, al debutto da titolare. Un buon primo tempo, con l’ombra del Bologna che parte bene e spaventa i rossoneri che difendono alti e lasciano spazi invitanti agli uomini di Mihajlovic. Poi i felsinei calano ed escono fuori i rossoneri. Il vantaggio, come detto, è una perla di De Ketelaere e filtrante per Leao per il vantaggio. Da quel momento, solo Milan che va alla conclusione in altre tre occasioni con Kalulu, Messias e nel finale anche con Giroud. Ma all’intervallo è solo 1-0. Attimi di apprensione per Tonali che si accascia a terra ma si riprende. Solo spavento. Tanta pressione anche nella ripresa, con il Milan che dopo dieci minuti mette il punto esclamativo sul match con il raddoppio di Giroud che raccoglie un centro di Leao e fa 2-0.  Il Bologna non demorde e si risveglia. Sansone coglie il palo, poi Maignan si ritrova tra le mani una palla velenosa dello stesso Sansone. Il Bologna ci crede, ma il Milan tiene e si regala tre punti che, almeno stasera, valgono il primato.

In quattro al comando

In attesa del Napoli, impegnato domani a Firenze, sono quattro le squadre al comando della classifica di serie A. C’è la Lazio, dopo il 3-1 di ieri all’Inter, c’è la Roma, uscita con un buon pari da Torino contro la Juve, c’è il Milan che ha battuto il Bologna e c’è anche il Torino che nell’anticipo del pomeriggio si è imposto per 2-1 a Cremona. A meno uno Napoli e Inter, a meno due la Juve e ancora più sotto l’Atalanta che vincendo domani a Verona può agganciare il quartetto a quota 7. Ma c’è soprattutto lo splendido Napoli di Luciano Spalletti che viaggia alla volta di Firenze. E in caso di vittoria può mettere la freccia e scavalcare tutti e prendersi la testa della classifica. Davvero un inizio scoppiettante.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.