Alpinista muore per una caduta lungo in sentiero in Valle d’Aosta

L'incidente è avvenuto intorno alle 14:45 a circa 2.100 metri di quota, su un tratto morenico impegnativo e molto esposto, durante il rientro al rifugio Boccalatte-Piolti in Val Ferret. La salma della donna è stata trasportata alla camera mortuaria nel cimitero di Courmayer

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:58

Sarebbe morta a causa dei traumi riportati in seguito a una caduta avvenuta nel primo pomeriggio su un tratto molto esposto mentre era su sentiero che porta verso un rifugio in val Ferret, in Valle d’Aosta, nei pressi del Monte Bianco, un’alpinista italiana di 47 anni. La salma è stata portata al cimitero di Courmayer, alla camera mortuaria.

L’incidente

La donna, residente nel comasco, era uscita per un’escursione con una sua amica sul sentiero che porta al rifugio Gabriele Boccalatte e Mario Piolti. L’incidente sarebbe avvenuto alle 14.45, a circa 2.100 metri di quota, quando l’alpinista, che si trovava un un tratto morenico molto esposto, è scivolata in un dirupo. L’amica ha dato l’allarme ed è  intervenuto sul posto, con un elicottero della Protezione civile, il soccorso alpino valdostano, ma non c’era più nulla da fare per lei.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.