Allerta terrorismo: sarà un Capodanno blindato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:00

Capodanno blindato nelle città italiane dopo la strage di Berlino e le recenti operazioni antiterrorismo. Ingente lo spiegamento di forze dell’ordine per tutelare l’incolumità pubblica durante gli eventi che si svolgeranno nelle piazze.

Roma

A Roma Colosseo e Circo Massimo saranno sorvegliati speciali. Lo prevede il piano di sicurezza disposto dal questore della Capitale Nicolò d’Angelo approntato in base a quanto emerso nell’ultima riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica dopo l’attentato in Germania. Previsto un “consistente” afflusso di persone al Circo Massimo per gli eventi che inizieranno a partire dalle 22.30. Cinque i varchi di accesso all’area dove saranno effettuati i controlli.

E’ previsto il presidio di tutte le maggiori piazze della Capitale, con particolare attenzione a piazza Venezia, piazza di Spagna, piazza Navona, Campo de’ Fiori, piazza del Popolo, Fontana di Trevi, Gianicolo ed Eur. A San Pietro resta ancora in vigore lo specifico piano di sicurezza adottato per l’anno giubilare. Previste anche fioriere antisfondamento e controlli di polizia con metal detector sui ponti capitolini dove si svolgeranno le manifestazioni per il Capodanno. Inoltre oltre mille agenti delle forze dell’ordine, in uniforme e in abiti civili, vigileranno tra la gente. E scenderanno in campo anche tiratori scelti, pattuglie a cavallo e poliziotti in bicicletta per garantire la sicurezza a Roma. A completare il dispositivo, pattuglie a piedi e della polizia fluviale che sorveglieranno la città navigando sul Tevere.

Milano

A Milano le attenzioni saranno concentrate soprattutto su piazza del Duomo, dove si svolgerà il tradizionale concertone di San Silvestro. Nel capoluogo meneghino la sicurezza sarà garantita anche da strumenti tecnologici come telecamere ad alta definizione e una novità: agenti in borghese con uno speciale smartphone che permette la diretta delle immagini. A svelare il particolare controllo del territorio è stato il questore di Milano, Antonio De Iesu, durante il tradizionale incontro di fine anno per la diffusione dei dati sulla criminalità nel capoluogo lombardo. “Avremo 40 agenti in borghese in giro per la città con degli smartphone di ultimissima generazione che utilizzano la tecnologia Lte e che ci permetteranno di vedere in diretta quello che accade in un certo luogo direttamente da chi si trova sul posto nella nostra sala operativa. E’ una tecnologia che opera su piattaforma Telecom – ha aggiunto – che attiviamo solo in occasione di grandi eventi e grazie a una parte esclusiva della banda di trasmissione ci permette di avere immagini nitide senza soffrire del sovraccarico della rete“.

Firenze

A Firenze saranno rafforzati i controlli e posizionati metal detector in piazzale del Michelangelo in occasione del concerto di Marco Mengoni. Ad annunciarlo, nel corso della presentazione dell’evento in Palazzo Vecchio, è stato il sindaco Dario Nardella. “Ci sarà particolare controllo di tutte le piazza del Capodanno a Firenze – ha spiegato il sindaco – e ci saranno prescrizioni precise per Piazzale Michelangelo: mi riferisco al filtraggio delle persone con presenza di metal detector e forze dell’ordine”. Il sindaco ha invitato anche a non portare al piazzale “oggetti contundenti o botti”, perché non saranno ammessi, ed ha lanciato un appello alla cittadinanza affinché “rispetti Firenze nei festeggiamenti del Capodanno”. Non ci sarà, come di consueto, alcuna ordinanza antibotti ma “forte vigilanza in particolare sull’aspetto della vendita”, ha garantito Nardella.

Torino

Effetto Berlino anche sul Capodanno torinese. Per assistere al concertone di piazza San Carlo, le persone saranno infatti sottoposte ai rigidi controlli previsti dalla Questura, che ha disposto l’impiego di metal detector portatili ai cinque varchi della piazza: via Giolitti e via Alfieri, dalla parte di piazza Cln, via Roma, via Santa Teresa e via Maria Vittoria dall’altra parte, mentre il varco tra le due chiese sarà bloccato dal grande palcoscenico. L’area sarà protetta da barriere anti-sfondamento, i cosiddetti “betafence”. La presenza delle nuove Unità Operative con funzioni di antiterrorismo sarà rafforzata e al personale in divisa si aggiungeranno agenti in borghese, con unità cinofile e antisabotaggio a vigilare sulla buona riuscita della manifestazione. L’ordinanza del questore di Torino, Salvatore Longo, prevede poi la bonifica del parcheggio sotterraneo, con pattugliamenti anche durante la notte. Intensificati i controlli anche nelle stazioni e all’aeroporto di Torino Caselle, oltre che davanti ai cosiddetti obiettivi sensibili, come chiese, consolati, banche e uffici pubblici.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.