MARTEDÌ 27 SETTEMBRE 2016, 18:42, IN TERRIS

ALLARME DELL'UNICEF: AD ALEPPO 100 MILA BAMBINI BEVONO ACQUA CONTAMINATA

EDITH DRISCOLL
ALLARME DELL'UNICEF: AD ALEPPO 100 MILA BAMBINI BEVONO ACQUA CONTAMINATA
ALLARME DELL'UNICEF: AD ALEPPO 100 MILA BAMBINI BEVONO ACQUA CONTAMINATA
Oltre 100 mila bambini ad Aleppo sono costretti a bere acqua contaminata. Colpa dei raid degli ultimi giorni che hanno distrutto le stazioni di pompaggi grazie a cui 250 mila persone nella parte orientale della città venivano approvvigionate con acqua pulita.

Allarme dell'Unicef


"Oltre 100.000 bambini sono stati costretti a bere acqua da fonti non sicure, o da fori superficiali nelle tubature o da pozze d'acqua che fuoriusciva dai tubi rotti" è la denuncia dell'Unicef. "Privare i bambini di acqua pulita li espone al rischio di epidemie di malattie legate all'acqua e si aggiunge alla sofferenza, alla paura e all'orrore che i bambini ad Aleppo vivono giorno dopo giorno", ha dichiarato Hanaa Singer, Rappresentante Unicef in Siria.

Gli aiuti


L'Unicef sta supportando interventi urgenti per riparare i danni alle stazioni di pompaggio dell'acqua. Inoltre, l'organizzazione dell'Onu ha preso parte ad una missione con convogli inter-agenzie in quattro città: Madaya e Zabadani nella Damasco rurale e a Foah e Kefraya nel Governatorato di Idlib. E' stata la prima volta dopo 5 che l'Unicef non entrava a Madaya. "Dallo scorso aprile non siamo più potuti entrare a Madaya. Sono stata lì a gennaio, i bambini erano affamati e nonostante i nostri frenetici sforzi abbiamo visto morire proprio sotto ai nostri occhi un giovane uomo. Nei mesi successivi sono ritornata quando è stato possibile accedere. Ma questa volta non so cosa possiamo trovare", ha dichiarato la nutrizionista Rajia Sharhan.

Accordo lontano


Continuano, insomma, le sofferenze della popolazione civile dopo l'interruzione della tregua siglata a metà settembre. Stati Uniti e Russia ancora non hanno trovato l'accordo per un nuovo cessate il fuoco tra le fazioni in lotta: da una parte i baathisti del presidente Bashar al Assad e dall'altra i ribelli dell'Esercito siriano di liberazione, addestrati dai militari americani.

La sfida


Dopo le accuse arrivate da Washington, Mosca ha sfidato la controparte a pubblicare l'intero pacchetto di accordi sulla Siria. "Noi - riferisce il ministero degli Esteri russo - chiediamo a Washington di acconsentire a rendere pubblico tutto il pacchetto, incluso il mandato del Centro esecutivo congiunto, in cui gli specialisti militari russi e americani devono insieme definire gli obiettivi e coordinare i voli militari, nonché il secondo allegato al documento del 9 settembre nel quale viene definito il meccanismo di monitoraggio della strada che porta ad Aleppo da sud".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano