Si temono attentati dell’Isis a Kabul

Sarebbero fuggiti da delle prigioni ad est della capitale diversi appartenenti a una costola afghana del sedicente Stato islamico. Oggi 10mila persone all'aeroporto per provare a lasciare il Paese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:22

Nei giorni del ritiro delle forze occidentali dall’Afghanistan, tema oggetto di discussione tra gli stessi alleati all’interno del G7, ci sarebbe anche uno “specifico” rischio di attacchi da parte di esponenti del sedicente Stato islamico contro le operazioni di evacuazione in corso nello scali della capitale del Paese asiatico, avrebbero riferito i servizi di intelligence di diversi Paesi, come Stati Uniti e Gran Bretagna, citati dai media. Intanto, riporta l’emittente britannica Bbc, citando fonti del fonti del Pentagono, oggi circa 10mila persone si sarebbero recate all’aeroporto di Kabul, in attesa di lasciare l’Afghanistan. La Turchia, dopo aver proposto di lasciare 600 militari per garantire la sicurezza nell’aeroporto, ha cominciato il ritiro delle truppe.

Rischio attacchi

Secondo gli 007, ci sarebbe un “un afflusso di potenziali kamikaze in città”. L’Isis avrebbe nel Paese una costola rivale dei talebani e secondo quanto avrebbe riferito una fonte dell’antiterrorismo attiva nella regione alla televisione statunitense Cnn, membri di questa estensione del sedicente Stato islamico in Afghanistan potrebbero essere fuggiti da alcune prigioni ad est di Kabul, cadute nelle mani dei talebani prima della presa della capitale.

Ponte aereo

I media britannici, citando fonti istituzionali USA, riferiscono che 10.000 persone, tra afghani in fuga e stranieri, si troverebbero nell’aeroporto di Kabbul per lasciare il Paese. Sempre secondo quanto dicono i mezzi d’informazione inglesi, nelle ultime 24 sarebbero state evacuate 1.200 grazie persone a un ponte aereo organizzato dalla Royal air force, l’aeronautica militare del Regno Unito.

Il ritiro della Turchia

Il ministro della Difesa turco ha comunicato che la Turchia ha avviato il ritiro delle sue truppe in una nota: “L’evacuazione delle forze armate turche dall’Afghanistan ha inizio, dopo aver valutato la situazione attuale e le condizioni”. In precedenza, Ankara si era offerta di garantire la sicurezza all’aeroporto afghano con 600 suoi militari, ma i talebani hanno chiesto il ritiro delle truppe straniere.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.