Il 2021 anno record di migranti che hanno attraversato la Manica

Nel 2021 registrato il numero più alto di sempre di migranti che hanno attraversato il Canale della Manica diretti verso il Regno Unito a bordo di piccole imbarcazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15

Nel 2021 oltre 28mila migranti hanno attraversato il Canale della Manica diretti verso il Regno Unito a bordo di piccole imbarcazioni, il livello più alto mai registrato: è quanto emerge da uno studio dell’agenzia di stampa britannica PA basato sull’analisi di statistiche ufficiali.

Quasi 30mila persone in un anno

Secondo l’agenzia un totale di 28.395 persone hanno raggiunto le coste britanniche, oltre il triplo rispetto al 2020 (più di 8.400). Il picco c’e’ stato lo scorso novembre, con almeno 6.869 arrivi favoriti da buone condizioni meteo: nella sola giornata dell’11 novembre un record di 1.185 migranti è arrivato nel Paese.

L’aumento degli ingressi è dovuto in parte all’uso di imbarcazioni più grandi rispetto al passato da parte dei trafficanti di esseri umani, che hanno caricato in media su ogni gommone 28 persone e in alcuni casi anche fino a 50.

Le tragedie del mare

Durante l’anno anche su questa rotta non sono mancate – scrive Ansa – le tragedie in mare, con almeno 27 migranti – compresi un ragazzino di 16 anni e un bimbo di sette – annegati davanti alle coste della Francia il 24 novembre scorso mentre cercavano di attraversare la Manica a bordo di quella che funzionari francesi hanno paragonato ad una piscina gonfiabile per bambini.

Il j’accuse della Francia alla Gran Bretagna

Solo a luglio – ricorda ISPIFrancia e UK avevano raggiunto un nuovo accordo per fermare l’immigrazione irregolare attraverso la Manica. Parigi si era impegnata a intercettare i migranti prima che raggiungessero le acque britanniche, mentre Londra avrebbe fornito 62 milioni di euro per potenziare la sorveglianza francese.

Secondo il governo francese i fondi promessi (comunque poca cosa) non sono ancora arrivati, e la crisi è “esagerata” volontariamente da Londra: per confronto, negli ultimi 12 mesi gli sbarchi in Italia sono stati 65mila e i morti in mare 1.300. A sua volta, Downing Street accusa l’Eliseo di usare i migranti come un’arma per destabilizzare la Gran Bretagna: un paragone indiretto con ciò che sta facendo la Bielorussia che non aiuta certo a far rientrare la crisi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.