MARTEDÌ 10 SETTEMBRE 2019, 15:32, IN TERRIS

GOVERNO

Salvini, affondo sul Conte II: "Siete una minoranza"

Il leader leghista attacca il premier e il governo durante il dibattito in Senato: "Legge elettorale? Volete l'inciucio a vita"

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Matteo Salvini fra Gian Marco Centinaio e Roberto Calderoli
Matteo Salvini fra Gian Marco Centinaio e Roberto Calderoli
"C

hi ha paura del voto sa, in coscienza, di non meritarselo". E' un Matteo Salvini a ruota libera quello che prende la parola in Senato, riservandosi di rivolgersi al premier come Conte-Monti durante tutta la durata del suo discorso a Palazzo Madama. Un attacco praticamente su tutti i fronti, con toni a metà fra la critica feroce e l'ironico, con un affondo particolarmente mirato sulla questione della legge elettorale. Ma va per gradi l'ex ministro, replicando a chi ha criticato la manifestazione di piazza organizzata da parte del centrodestra nel giorno della fiducia alla Camera: "C'è un'allergia di una certa sinistra al popolo, alla piazza, quasi che ormai sia un delitto andare in piazza. Ieri in piazza c'era gente sorridente e senza manganelli. Abituatevi a questo tipo di piazze, siete minoranza nel Paese: voi siete maggioranza solo nei giochi di palazzo per salvare le poltrone. Il governo è basato sulla spartizione delle poltrone e sulla paura del voto degli italiani. E' questa l'unica paura esistente. Noi rispondiamo con il sorriso amando i nostri avversari". E non risparmia un appunto agli ex compagni di maggioranza del Movimento 5 stelle: "Volevate essere rivoluzionari e siete passati al voto di Monti e Casini... Pensate davvero di fare una rivoluzione con loro?".


La sfida elettorale

Contro il premier, il leader leghista va giù duro: "Giuseppe Conte è semplicemente imbarazzante. Lo diceva il 7 agosto una persona che oggi voterà la fiducia. Io stasera chiamo i miei figli, parlerò a testa alta, con una poltrona in meno ma tanta dignità in più". E tiene il punto anche sulla sfida elettorale, che secondo l'ex ministro è stata elusa dalle attuali forza di maggioranza per non confrontarsi con la volontà dell'elettorato: "Non potete scappare all'infinito. Ci sono anche elezioni regionali. E comunque prima o poi si andrà a votare". L'attacco più duro, però, arriva sul tema della legge elettorale, pensata per essere rinnovata con un sistema di tipo proporzionale: "Nel giorno della fiducia - dice con tono ironico - subito si riuniscono per parlare di un tema che interessa alla gente: la legge elettorale... Benissimo. Se voi andate avanti su questo tema raccoglieremo le firme. Con questa legge vogliono garantire l'inciucio a vita. Chi prende un voto in più governa".


Tema Europa

Affondi su Bibbiano, sul tema, più volte nominato, dell'attaccamento alle poltrone ma anche una deviazione sul tema europeo. Salvini, che si dice scettico sulla nomina di Gentiloni agli Affari economici ("Sarà tenuto d'occhio da Dombrovskis ma, ovviamente, spero di essere smentito"), attacca nuovamente il premier: "Noi siamo in Europa, i miei figli cresceranno in Europa, ma la vogliamo diversa. E vogliamo un'Italia a testa alta: l'immagine dell'uomo che sussurrava alla Merkel non fa bene al Paese. A proposito di  stile... Alla faccia! Lo stile è sostanza, non apparenza, non dipende solo dalla cravatta, dalla pochette e dal capello ben pettinato".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov
MOSCA

Lavrov: "Non è l'Italia ad aver fatto errori nella crisi libica"

Il ministro degli Esteri russo incontrerà di Maio a Berlino il prossimo 19 gennaio
Il luogo dell'incidente
REGGIO EMILIA

Operaio cade in una cisterna e muore

L'incidente è accaduto ieri notte presso la Cantina sociale di Massenzatico
Il taser
ARMI

Il taser entra nelle dotazioni delle forze dell'ordine

Oggi l'ok dal Consiglio dei ministri. Sarà utilizzato da polizia, carabinieri e guardia di finanza
L'epicentro del sisma
CALABRIA

Albi trema: terremoto 4.0 vicino Catanzaro

Due scosse nella notte anche in Sicilia, tra Enna e Messina
La firma dell'accordo commerciale Usa-Cina

Il costo dell'irrilevanza

Dopo fulmini e tuoni durati mesi e mesi, ecco che arriva l’intesa commerciale tra Cina ed Usa. Lo hanno siglato...
Il premier Conte e il presidente algerino Tebboune
NORD AFRICA

Conte ad Algeri, sforzi congiunti per la stabilità libica

Il premier fa visita a Tebboune: "E' il momento del dialogo e del confronto"
Un momento della manifestazione

Si può credere in una Foggia diversa

Dobbiamo diventare portavoce attivi dei bisogni del territorio. Ce lo impongono il momento e le emergenze di una...
Parma-Roma 0-2. Florenzi e Pellegrini festeggiano dopo una rete - Foto © Twitter
CALCIO

Coppa Italia, ecco il quadro dei quarti

Col successo della Roma a Parma (0-2) si completa il tabellone: ai giallorossi tocca la Juventus