MARTEDÌ 13 AGOSTO 2019, 10:12, IN TERRIS

SCENARI POLITICI

Pronto il nuovo centrodestra

In vista di un ritorno immediato alle urne il leader della Lega, Matteo Salvini tende la mano a Forza Italia

GIACOMO GALEAZZI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
A partire da sinistra: Giorgia Meloni (FdI), Silvio Berlusconi (Forza Italia) e Matteo Salvini (Lega)
A partire da sinistra: Giorgia Meloni (FdI), Silvio Berlusconi (Forza Italia) e Matteo Salvini (Lega)
L

ega e Forza Italia governano insieme già in molte amministrazioni locali. Ora la nuova coalizione di centrodestra scalda i motori in vista e con l'obiettivo del voto in autunno. "Un patto di ferro, senza vie di fuga, che in passato hanno permesso a Salvini di scappare con i 5Stelle - analizza LaPresse -. Berlusconi e il leader del Carroccio si vedranno oggi in mattinata, forse a palazzo Grazioli (la location ancora non è stata definita) e l'incontro è stato preparato in casa degli azzurri con dovizia di particolari. Forza Italia è divisa su questo nuovo accordo tra chi non fa mistero di voler sfruttare la scia di consensi del Carroccio e chi invece non vuole essere schiacciato dal Capitano". 


Né veti né listone

Ma la situazione resta fluida. "Il Cav, sotto la pressione di Gianni Letta, che sta lavorando a un gruppo di moderati, a cui dovrebbero aderire anche i renziani, avrebbe messo in guardia dai rischi che porta con sé questa nuova liaison durante un pranzo di lavoro a Roma con i capigruppo, Anna Maria Bernini e Maria Stella Gelmini e il vicepresidente Antonio Tajani - sottolinea LaPresse -. Berlusconi non si fida, ma navigato uomo di politica, pragmatico e calcolatore, sa che questa al momento è l’unica strada percorribile per rinvigorire il partito. Niente veti e soprattutto niente listone. L’accordo con la Lega e Fdi deve essere paritario con una spartizione di collegi sulla base dei sondaggi, certo, ma anche con la definizione di ministeri da affidare a Forza Italia. Una coalizione a tutti gli effetti, con il leader azzurro che mira a due ministeri chiave: Giustizia e Mise. Tra i nomi spendibili Elisabetta Alberti Casellati (che in Senato come presidente ha fatto una precisa scelta di campo, spiegano) e la stessa Bernini". 


Il rischio dell'aumento dell'Iva

Respinto al mittente invece il giuramento da parte di Berlusconi di non apparire come candidato alle elezioni politiche e soprattutto il veto posto dal leghista su Mara Carfagna. "La vicepresidente della Camera rappresenta un punto di forza per trainare l’eventuale coalizione al Sud, punto debole della Lega- osserva LaPresse -. Carfagna è stata annoverata tra i nomi corteggiati da Renzi e Maria Elena Boschi ma la telefonata con il Cav, prima del suo arrivo a Roma, ha spazzato via ogni tipo di pettegolezzo. I due si sono concentrati sulla crisi in atto e soprattutto hanno espresso reciproche preoccupazioni sulla manovra di bilancio e il rischio dell’aumento dell’Iva. Parlamentari vicini alla deputata azzurra confermano che Carfagna non farebbe alcun passo indietro se Berlusconi stringesse un patto vero con Salvini confermando una 'appropriata' rappresentatività ai rappresentati del Sud". Il piano è predisposto ma non è ancora certo. Secondo LaPresse, Berlusconi non intende avallare il piano di Letta, ma fonti a lui vicine non escludono che in fase di consultazioni al Quirinale, davanti al capo dello Stato, Sergio Mattarella, le cose potrebbero ulteriormente cambiare.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Veronica Panarello
LA SENTENZA

Omicidio Loris, confermati 30 anni a Veronica Panarello

La Cassazione ha ritenuto valide le motivazioni del processo di Appello. Il bimbo fu ucciso il 29 novembre 2014
Rousseau
IL VOTO

Regionali, via libera da Rousseau: il M5s ci sarà

Vince il "no" fra gli iscritti. Niente pausa: il Movimento correrà sia in Calabria ed Emilia-Romagna
Uno dei box di Fondazione Ania presso il Teatro Massimo di Palermo
PREVENZIONE

Da Torino a Roma, visite gratis in piazza

Controlli medici gratuiti per diffondere i corretti stili di vita
La Corte di Cassazione
ROMA

Cassazione: ok a referendum su legge elettorale

Adesso la parola passa alla Consulta che dovrà prendere una decisione entro il 21 gennaio 2020
treno merci
PISA

Ragazzo travolto da un treno

Sull'episodio indaga la Polfer di Pisa, insieme alla polizia scientifica
LOMBARDIA

Violenta la moglie con amici

Un 40enne organizza uno stupro di gruppo ai danni della donna; i due si stavano separando.
Open Arms
MEDITERRANEO

Migranti, 73 persone salvate da Open Arms

A bordo della nave ong anche 24 minori non accompagnati. Altri 125 imbarcati su Ocean Viking
CAMPANIA

Donna si incatena davanti Tribunale: arrestate mio figlio

Il giovane tossicodipendente e pregiudicato è stato arrestato dopo che stava tentando di far saltare in aria la casa della...
L'ex ministro dell'Interno, Matteo Salvini, e la nuova ministra al Viminale, Luciana Lamorgese - Foto © Vantiy Fair
MIGRANTI

Multe più basse alle Ong e protezione umanitaria: Lamorgese cambia il dl sicurezza

La ministra dell'Interno annuncia: "Pronto entro Natale"
Violenza sulle donne
DIOCESI DI MONREALE

Convegno contro la violenza sulle donne

Il prossimo 25 novembre, nel Palazzo Arcivescovile. Nell'occasione, sarà presentato il libro "Donne...
Una spa alpina
SPORT E NATURA

Belpaese a misura di trekking

Boom di viaggi relax in località naturalistiche. Venerdì 29 novembre la presentazione al Coni della guida...
carabinieri
FERRARA

Nonna uccisa a mani nude dal nipote

Una donna di 71 anni è stata uccisa dal proprio nipote all'interno di un'auto