SABATO 27 OTTOBRE 2018, 00:02, IN TERRIS

Eutanasia: insorgere contro un’approvazione possibile

MIRKO DE CARLI
Marco Cappato
Marco Cappato
L

a sentenza pronunciata dalla Consulta sul caso di Marco Cappato interroga il Paese; di fatto la Corte ha preferito “lavarsi le mani” non esprimendo una sentenza precisa, non applicando la legge esistente nel nostro Paese che prevede la condanna, con pena detentiva, per “coloro che favoriscono il suicidio assistito”. Quanto avvenuto, ricordiamo tutti del caso di Dj Fabo, accompagnato dallo stesso Cappato in una clinica svizzera per porre fine alla sua vita con una puntura di Pentobarbital. La Corte ha deciso di “prendersi” un anno di tempo, fino al 24 settembre 2019 per poter far completare al parlamento - già anticipata con il testamento biologico - una legislazione in materia di eutanasia. Una risposta immediata di esultanza, quasi da “cori da stadio”, di quei partiti a favore di questa cultura della morte. Ricordiamo che il presidente della Camera, Roberto Fico, prontamente ha dichiarato, con soddisfazione, di inserire tra le priorità delle attività parlamentari anche una buona legge in materia di eutanasia.

Io credo che l'unica “risposta” che la Corte doveva esprimere avrebbe dovuto riguardare la condanna per Cappato e far riconoscere quel primato del Diritto naturale sul Diritto positivo, secondo cui la “vita va difesa dal suo naturale concepimento fino a morte naturale”, non favorendo e contrastando qualsiasi forma di accanimento terapeutico. Questo purtroppo non è avvenuto, si è voluta favorire una strategia diversa che troviamo anche nelle iniziative dei Radicali, nello specifico una raccolta firme di iniziativa popolare a favore dell’eutanasia. Naturalmente, la Corte ha voluto concedere questo tempo soprattutto per permettere al Partito di raccogliere 50mila firme previste dalla Costituzione, per poter presentare una proposta di legge in tal senso e poi trovare i numeri, che sono già presenti, per farla votare ed approvare. Già oggi, se diamo un'occhiata in Parlamento, troviamo il M5s favorevole, un Partito Democratico per la stragrande maggioranza favorevole, compresa gran parte di Forza Italia e buona parte della Lega che si è espressa sulla libertà di scelta, come il presidente della Regione Veneto Zaia e, dall’altra parte, anche qualche componente di Fratelli d’Italia sarebbe a favore, quindi ci sarebbero assolutamente i numeri.

In questo modo, quindi, si introdurrebbe una legislazione sul caso e la Corte, non condannerebbe più Marco Cappato per aver favorito il suicidio assistito del dj. Purtroppo in questo Paese si usano sempre leve tutt'altro che democratiche, tutt'altro che rispettose della legislazione italiana esistente, per arrivare a realizzare leggi che vanno contro la difesa della persona e della vita. Noi come Popolo della Famiglia abbiamo presentato un'istanza di contestazione “forte” in risposta a questa scelta della Corte ed anche verso la proposta di iniziativa popolare del Movimento Radicale. Saremo pronti a scendere in Piazza ad esprimere il deciso “NO” di migliaia di famiglie italiane che chiedono che non venga modificata la legge attualmente in vigore e, contestualmente, chiedono di fare leggi che tutelino la vita e la persona dal suo naturale concepimento alla sua morte naturale, contrastando con ogni forza e ogni strumento l'accanimento terapeutico. L'eutanasia rappresenta l'ennesimo esempio di quella cultura di morte, e mi viene alla mente San Giovanni Paolo II quando, a fine anni ‘80 durante un suo viaggio apostolico in Austria, pronunciò parole dure su come la “deriva finale ed ultima di un'Europa che rinnegando sé stessa non fa altro che autodistruggersi”.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Fedeli in piazza San Pietro
PIAZZA SAN PIETRO

Il testo integrale dell'Angelus del Papa

Il Pontefice ha commentato il Vangelo sulle Nozze di Cana
Soccorritori al lavoro
SPAGNA

Bimbo nel pozzo: è corsa contro il tempo

Scavata la metà del tunnel parallelo che potrebbe salvare la vita al piccolo Julen
Donald Trump
USA

Shutdown: arriva la proposta di Trump

Estensione della tutela per i "Dreamer" in cambio dei fondi per il muro al confine col Messico
Alunni col grembiule

Grembiuli e civismo

La proposta del ministro Salvini, di obbligare gli alunni fino alle medie di indossare grembiuli durante le lezioni di...
Naufragio nel Mediterraneo
MIGRANTI

Almeno 170 morti in due naufragi

Un gommone affondato ieri: 117 dispersi. L'Unhcr: "Morte altre 53 persone". Ramonda: "Potenziare viaggi sicuri...
Don Luigi Sturzo

Il messaggio di don Sturzo "agli uomini liberi e forti"

Riportiamo il commento di un nostro lettore che ci ha inviato il suo contributo: "Gentile direttore. Il...
Roma-Torino 3-2. L'esultanza di Nicolò Zaniolo, il migliore in campo - Foto © Twitter
SERIE A

La Roma segna, soffre e vince: Toro domato

I giallorossi superano 3-2 i granata: Zaniolo e Kolarov nel primo tempo, Rincon e Ansaldi nella ripresa. Decide El Shaarawy
Pattuglia della Polizia
BRESCIA

Quattro ragazzini in fuga scomparsi da giorni

Non si tratterebbe di un allontanamento dovuto a situazioni familiari complesse
Mons. Paolo Giulietti
LA NOMINA

Mons. Giulietti nuovo arcivescovo di Lucca

Papa Francesco sceglie l'attuale vescovo ausiliario di Perugia-Città della Pieve. Bassetti: "Un riconoscimento...
Jose Javier Salvador Calvo nel 2003, il giorno dell'arresto
TERUEL (SPAGNA)

Uxoricida uccide la nuova compagna e si suicida

Jose Javier Salvador Calvo aveva già scontato 15 anni di carcere per l'omicidio della moglie
Scarpa contraffatta con l'etichetta asportabile
ANAGNI (FR)

Contraffazione: sequestrate 140mila paia di scarpe

Materiali di scarsa qualità e riproducenti illecitamente diversi modelli del marchio Nike
Il Papa in udienza con i delegati luterani finlandesi - Foto © Vatican Media
UDIENZA AI LUTERANI FINLANDESI

Il Papa: "Preghiera ed ecumenismo, impegni non rimandabili"

Il Santo Padre riceve i delegati finlandese: "E' nell'annuncio del Vangelo che ritroviamo il nostro cammino...