LUNEDÌ 12 FEBBRAIO 2018, 12:42, IN TERRIS

ELEZIONI

L'appello di don Buonaiuto: "Urgente un Ministero per la Pace"

L'intervento del sacerdote ad "Agorà" per parlare del clima di violenza nel Paese

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Don Aldo Buonaiuto
Don Aldo Buonaiuto
R

ancore, rabbia, violenza. Le cronache, soprattutto quelle delle ultime settimane, ci consegnano un’Italia che sembra essere preda dei più feroci istinti su tutti i fronti, anche nel modo di parlare e di porci. È quanto mai necessario, allora, avviare un lavoro culturale che sappia fare da argine a questa disperazione.

È ciò che ha sottolineato don Aldo Buonaiuto, direttore di In Terris, che durante la trasmissione di RaiTre “Agorà” andata in onda stamattina, ha presentato la campagna dell’Associazione Comunità Giovanni XXIII per l’istituzione di un Ministero per la Pace in Italia, antidoto a una cultura e a una politica di violenza.

Il sacerdote ha offerto una fotografia dell’Italia di questi giorni, vista sotto la lente dei fatti di Macerata. “Siamo di fronte a un Paese smarrito - ha detto -, che ha perso senso valoriale, vittima di un degrado culturale e sociale”. Don Buonaiuto ha stigmatizzato le strumentalizzazioni giunte da più parti ai fatti tragici avvenuti nel centro marchigiano, rilevando che “non bisognerebbe dividersi su certi temi, la criminalità va sempre combattuta”. Così come bisogna essere uniti - ha aggiunto - “nell’esprimere solidarietà verso quel carabiniere che è stato pestato a Piacenza”.

L’invito del “prete di strada” è rivolto anzitutto ai parlamentari, affinché non favoriscano “gli scontri”, ma aiutino ad “abbassare i toni” perché “loro devono essere i primi responsabili”. È in questo senso che si inserisce la proposta di creare un Ministero per la Pace. “Sarebbe un importante tassello per promuovere una cultura della nonviolenza, di cui abbiamo fortemente bisogno”, ha detto.

Del resto il ministero - come si legge sul sito - tra i suoi sei punti presenta quello di promuovere politiche di Pace “attraverso l’educazione e la ricerca, la promozione dei diritti umani, lo sviluppo e la solidarietà”. Il punto di partenza deve essere quindi il disarmo, con una “graduale razionalizzazione e riduzione delle spese per armamenti”.

La Campagna chiede poi la promozione di Corpi Civili di Pace al Servizio Civile quali “strumenti di intervento nonviolento della società civile nelle situazioni di conflitto”. Ma la violenza va anche prevenuta con la “promozione di linguaggi e comportamenti liberi dall’odio”, che va attuata mediante la “qualificazione delle politiche di istruzione”.

Come sesto punto, la campagna propone di promuovere “misure concrete di ‘riparazione’ alla società del danno commesso dal reo”. Come ha detto don Buonaiuto, la campagna nasce su impulso del fondatore dell’Apg23, don Oreste Benzi, che già vent’anni fa osservava: “Da quando l'uomo esiste ha sempre organizzato la guerra. E' arrivata l'ora di organizzare la pace”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SANITÀ

Il primo ospedale a misura di donna

Esordio a Milano della struttura "rosa" ispirata al Brigham and Women Hospital di Boston
CATANIA

Madre tenta di uccidere il figlio. La badante lo salva

Il giovane è un ventenne disabile. La donna gli ha fatto ingerire un flacone di sedativo
Dia
'NDRANGHETA

Decapitati i vertici di due cosche di Cosenza

Arrestato, in Francia, Domenico Stanganelli: era latitante dal 2014
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Bruxelles - Foto © Afp
IL PUNTO

Mutamenti parlamentari

Tre senatori del Movimento Cinque Stelle passano alla Lega, botta e risposta Salvini-Di Maio
Un senza tetto dorme alla stazione
ROMA EST

Firmato accordo tra Inps e Comunità di Sant’Egidio

Al via un centro di integrazione per facilitare l’erogazione dei servizi di base alle fasce deboli
Neve in città
MALTEMPO

Allerta neve nel Nord Italia

Al Centro farà la sua comparsa sull'Appennino sopra i 1400 metri
Un sacerdote in ospedale
FEDE

Siglato il Manifesto interreligioso dei diritti nei percorsi di fine vita

Rappresenta un importante traguardo del dialogo interreligioso in ambito sanitario
Ugo Grassi

Quando l'eletto è sganciato dall'elettore

Dichiarazioni al vetriolo quelle rilasciate da Luigi Di Maio per l’approdo del Senatore Ugo Grassi alla Lega,...
Jeremy Corbyn
LO SCONFITTO

Corbyn, la caduta del leader ombra

I laburisti colano a picco e puntano il dito contro il loro presidente, accusato di troppe incertezze sul fronte Brexit
I sofficini - screenshot di uno spot pubblicitario
PALERMO

Quando la cena si trasforma nel pomo della discordia

Un antico proverbio recita: "Tra moglie e marito non mettere il dito", ma ci sono alcuni casi in cui è...
Scritta contro la mafia a Capaci

Mafia e razzismo, voci dolenti della povertà morale

Mafia, razzismo e povertà sono le manifestazioni più tragiche ed inquietanti della società...
Boris Johnson raggiunge la maggioranza assoluta
ELEZIONI

Trionfa Johnson: Regno Unito verso la Brexit

Tracollo dei laburisti, al premier la maggioranza assoluta: cosa succede ora