MARTEDÌ 19 FEBBRAIO 2019, 16:56, IN TERRIS

PROSTITUZIONE

Don Buonaiuto: "Nessuno ha il diritto di comprare un'altra persona"

Il sacerdote della Papa Giovanni XXIII è intervenuto nella trasmissione "Storie Italiane"

DARIA ARDUINI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Don Buonaiuto a Storie Italiane
Don Buonaiuto a Storie Italiane
"S

torie italiane”, il programma condotto da Eleonora Daniele, torna a parlare di un altro caso di prostituzione minorile. Questa volta l'orrore è stato scoperto in un campo nomadi sorto alla periferia di Foggia, dove sei rom (due uomini, due donne e due ragazzini) sono stati arrestati con l'accusa di aver ridotto in schiavitù tre giovani tra i 16 e i 17 anni, anch'esse rom. 
L'inchiesta lampo è nata in seguito alla denuncia di una delle ragazze, che a settembre è riuscita a fuggire dal campo nel quale sostiene di essere stata segregata per mesi. Incinta e piena di lividi causati da pugni e cinghiate, avrebbe infatti avuto il coraggio di chiedere aiuto ad alcuni italiani di un accampamento vicino e poi di denunciare tutto alla polizia.
 


"I fatti da condannare"

In studio era presente Don Aldo Buonaiuto, sacerdote della Comunità Papa Giovanni XXIII, da anni impegnato nella lotta contro la tratta di esseri umani e lo sfruttamento della prostituzione, che ha così commentato: “Questo caso, ci pone davanti a un duplice orrore. Da una parte, al fatto che donne sempre più giovani vengono costrette a prostituirsi, per soddisfare i bisogni di uomini che pensano di avere il diritto di comprare il corpo di ragazze, che magari hanno l’età delle loro stesse figlie. Dall’altro, che fine faranno i loro bambini, spesso obbligati all’accattonaggio o venduti, come emerso dalle indagini di Foggia, da cui risulterebbe che erano già stati presi accordi alla cifra di 28 mila euro”.

Don Buonaiuto, ha poi fatto notare che non si può fare una distinzione tra giovani minorenni e ragazze di 18-20 anni, in quanto ogni forma di schiavitù dev’essere condannata: “Nessuno deve avere il diritto di comprare un’altra persona, a prescindere dalla sua età. Le relazioni intime si conquistano e non si acquistano, in un rapporto alla pari”. “Il caso di Foggia – ha proseguito – è solo una delle tante espressioni di un racket che in questo caso parte dalla Romania. Quante donne giovanissime sono sulle nostre strade e anche nei locali? Il 37% sono addirittura minorenni. Il problema è che molti sanno, ma fanno finta di niente. Con le nostre unità di strada le incontriamo in tutta Italia, in queste notti di gelo, anche al settimo o all’ottavo mese di gravidanza, con i lividi causati dalle percosse. Un dramma verso cui non si può più tacere, e verso il quale è necessario soprattutto intervenire in maniera concreta”.

Secondo il direttore editoriale di In Terris, per arginare questo fenomeno è fondamentale agire sulle coscienze, su un’opinione pubblica che troppo spesso si gira dall’altra parte, “su quegli uomini spietati, che pensano di avere il diritto di sfogare i propri istinti e bisogni perversi, su queste ragazzine”. “Sulle strade – ha continuato ancora – dove oltre alle rumene, ci sono le nigeriane, ma anche ragazze di altre nazionalità, tutti vedono. Poi però subentrano tanti fattori a partire dalla volontà politica; da chi dovrebbe agire e a volte non ha le risorse; mentre gli assistenti sociali hanno timore di intervenire da soli”.

Un altro risvolto di questa piaga è rappresentato dai gravi danni fisici e psichici, spesso irreversibili, che queste donne subiscono: “Nella maggior parte dei casi restano per sempre nelle nostre case perché non hanno più un futuro. Arrivano distrutte, con le orecchie tagliate, paralizzate; alcune non si ricordano neanche come si chiamano tante sono le botte in testa ricevute. Ecco perchè parlo di coscienza, non in senso religioso, ma umano. Dobbiamo fermare la domanda con delle pene molto più severe. Dobbiamo far si che i ‘magnaccia’, denunciati dalle giovani, non tornino facilmente in libertà, perché così diamo loro la possibilità di ricercarle di nuovo o di ricominciare il loro mercato ignobile”. 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il luogo dell'agguato
BELMONTE MEZZAGNO | PALERMO

Assassinato il fratello di un boss di mafia

La faida ha già portato a due morti ammazzati e a un tentato omicidio in un anno
I vescovi in Kenya durante una celebrazione press il santuario mariano di Subukia, ottobre 2019 - Foto © ACI Africa
CHIESA IN USCITA

Kenya, i vescovi dicono basta alla corruzione

L'appello di purificazione dall'illegalità nella Quaresima. Il problema? Il tribalismo
L'autosalone di Ginevra
CORONAVIRUS

Annullato il Salone dell'Auto di Ginevra

Primo caso in Lituania: è una donna tornata da Verona il 24 febbraio scorso
Sun Yang
NUOTO

Doping, il Tas stanga Sun Yang: 8 anni di squalifica

Il nuotatore cinese, campione olimpico in carica nei 400 stile libero, avrebbe distrutto la provetta di un controllo antidoping
SPAZIO

La stella Betelgeuse brilla di nuovo

Dal 2019 è impallidita perdendo circa il 36% della sua luminosità
Un bambino siriano approdato sull'isola di Lesbo - Foto © Giorgos Moutafis per Reuters
EMERGENZA UMANITARIA

Nei campi profughi i bambini siriani muoiono di freddo

Un dramma senza precedenti. Polemiche sul silenzio internazionale
ECONOMIA

Ecco l'effetto del coronavirus sulle Borse

Lo spread tra Btp e Bund ha toccato un picco di 182,7 punti base per poi ripiegare a 176 punti.
Lavoratori stranieri
RAPPORTO CNA 2019

In Italia 600mila imprese condotte da lavoratori immigrati

Sono un decimo di tutte le aziende registrate presso le Camere di Commercio nazionali
TRASPORTO AEREO

Alitalia, cigs per 3.960 dipendenti: pesa anche epidemia coronavirus

La compagnia nelle scorse ore è stata informata che su due voli del 17 febbraio ha viaggiato un passeggero con patologia...
UAE Tour
EMIRATI ARABI

Cancellate due tappe di ciclismo: 2 italiani positivi al virus

Primo contagio in Nigeria: è italiano. Primo caso in Olanda: è stato in Italia. Hyundai chiude in Corea del Sud
La Finanza sul luogo del blitz
L'AQUILA

Avezzano, maxi operazione antidroga: 10 arresti

Impegnati oltre 100 finanzieri: perquisiti 12 locali e sequestrate varie autovetture
Jeanine Áñez
FONDAZIONE JUBILEO

Bolivia: "Elezioni libere, pulite e trasparenti"

"Tu voto cuenta": la campagna in vista delle presidenziali post Maduro del 3 maggio
Carabinieri
MESSINA

Colpo al clan dei Barcellonesi: 59 arresti

Il clan imponeva estorsioni in tutta la provincia ma nessuno ha mai denunciato
Mezzi militari turchi
MEDIO ORIENTE

Siria, soldati turchi massacrati in un raid

Escalation in corso nel Paese: almeno 29 militari di Ankara uccisi da una serie di attacchi delle forze di Assad
Coronavirus

Gli effetti collaterali (politici) del coronavirus

Il Governo ha affrontato l’emergenza del Coronavirus venendo da un periodo abbastanza turbolento di polemiche...
Mascherina
L'EPIDEMIA VISTA DAI BAMBINI

"Dobbiamo mettere quelle buffe mascherine?"

Il racconto di un'allieva della prima media: "Sono preoccupata soprattutto per i mei nonni"