MARTEDÌ 09 OTTOBRE 2018, 11:22, IN TERRIS

PROSTITUZIONE

Don Buonaiuto: "Combattere il racket, liberare le schiave"

Il sacerdote è intervenuto questa mattina alla trasmissione "Storie italiane" condotta da Eleonora Daniele

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Lo studio di
Lo studio di "Storie italiane"
A

"Storie italiane", programma di RaiUno condotto da Eleonora Daniele, si è affrontato il tema della prostituzione. E' andata in onda la testimonianza di una ragazza vittima della tratta che vorrebbe uscire dalla rete infernale dei suoi sfruttatori. Tra gli ospiti in studio anche don Aldo Buonaiuto, sacerdote dell'Associazione Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi da molti anni impegnato nel servizio antitratta della comunità liberando tante donne dallo sfruttamento della prostituzione; anche Eleonora Daniele ha ricordato il suo impegno concreto sulle strade per salvare le donne obbligate alla schiavitù sessuale.


Le relazioni si conquistano, non si comprano

Don Buonaiuto ha rievocato lo scetticismo che circondava all'inizio l'opera pionieristica di don Benzi: "Quando il nostro fondatore ha iniziato nessuno gli credeva quando diceva che le donne sulla strada e nei locali erano costrette, vittime di una vera e propria tratta umana". In Italia i dati del mercato del sesso sono allarmanti. Il sacerdote li ha menzionati: "Nove milioni di maschi durante l'anno - ha detto don Aldo, direttore di In Terris - vanno sulle strade e nei locali a comprare le relazioni più intime". Rivolgendosi a costoro, don Buonaiuto ha detto: "Le relazioni non si acquistano ma si conquistano. La persona non può essere mai considerata una merce". "Clienti - ha detto il prete anti-tratta - è una parola troppo nobile per le persone che vanno a sfruttare queste donne".


No alle "case chiuse"

Don Buonaiuto ha invocato interventi legislativi per fermare questa piaga: "Dobbiamo fermare la domanda come in Francia dove è stata fatta una legge in tal senso 2 anni fa per disincentivare la domanda". Sull'ipotesi di riaprire le cosiddette "case chiuse" ed abolire la legge Merlin, il direttore di In Terris è stato perentorio: "Lo Stato non può mettersi dalla parte di chi fa prostituire le persone". "Mai - ha ribadito - pensare ad uno Stato che diventa il pappone di nessuno. Non scendiamo a questo basso livello. Non bisogna preoccuparsi di come si debbano sfogare i maschi". Un "no" secco, dunque, alla possibilità di legalizzare la prostituzione: "Mai riaprire le case chiuse. Non si può pensare di tornare a 60 anni fa. Alcune nostre comunità sono anche in Olanda e in Germania, quindi conosciamo bene quello che avviene anche in questi luoghi legalizzati dove c'è comunque il racket". Quando si discute del tema, troppo spesso si sottovalutano le conseguenze che queste donne vivono sulla propria pelle: "Noi le abbiamo nelle nostre case; sono ragazze con le orecchie tagliate, con problemi psichici, che soffrono".


Il primo pensiero va alle ragazze

Il sacerdote dell'Associazione Papa Giovanni XXIII ha invitato a concentrare l'attenzione sulla condizione delle ragazze: "Dietro una persona che si prostituisce c'è sempre uno stato di degrado, di bisogno, di condizionamento". "E' una vergogna pensare - ha sostenuto con forza il prete - che ci possano essere persone a disposizione degli istinti degli uomini". Don Aldo ha evidenziato che quello dello sfruttamento non è un fenomeno diversificato a livello territoriale: "Nord, centro o sud non fa differenza; le vittime sono sempre vittime. Le schiave vanno liberate, gli sfruttatori vanno perseguiti, quindi, sosteniamo il lavoro delle forze dell'ordine dando loro tutte le risorse necessarie per svolgerlo al meglio".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Loredana Guida, la donna morta ad Agrigento di malaria
IL CASO

Italia, insegnante muore di malaria

Secondo i familiari, l'ospedale ha sottostimato i sintomi. Ritornava da un viaggio in Africa
STORIE ITALIANE

Storie italiane, don Buonaiuto: "La malvagità dell'uomo va curata"

Nella puntata dedicata alla violenza sulle donne, Maria Antonietta Rositani ha ringraziato il sacerdote per la sua vicinanza
RUSSIA

Trovato il cadavere di un neonato in una lavatrice

Non è chiaro se il piccolo fosse nato morto. I casi di infanticidio in Italia
Un mercato di armi a Chantilly, Stati Uniti - Foto © Jim Lo Scalzo per European Pressphoto Agency
REPORT

Armi: Usa, Cina e Russia i produttori mondiali

Nel rapporto Sipri, Pechino passa dal quinto al secondo posto. Fra i Paesi esportatori, anche l'Italia
Il luogo del ritrovamento. Nel riquadro il giovane Marco
COLD CASE

Il giallo sulla morte Marco Cestaro, spunta la pista dei satanisti

La mamma del ragazzo non crede al suicidio e si oppone alla richiesta di archivio. Il 19 marzo l’udienza decisiva
Un ufficiale indossa la mascherina mentre è di turno nella Città Proibita, a Pechino - Foto © Nicolas Asfouri per AFP
CINA

Coronavirus, il contagio non si ferma

Un centinaio i morti, un caso sospetto anche in Italia
Agente penitenziario
SASSARI

La sorella di un detenuto: "Mio fratello pestato da poliziotti"

Il provveditore regionale delle carceri Veneziano farà oggi un sopralluogo nell'istituto di pena di Bancali
POLITICA

Dopo il voto regionale, i partiti guardano alle prossime sfide

Il ministro Bonafede in Parlamento per affrontare il tema della riforma della giustizia. Intanto, fissata al 29 marzo la data del...
Donald Trump e Benyamin Netanyahu
USA

Oggi Trump svela il "piano di Pace" per il Medio Oriente

"Può essere l'occasione del secolo", ha detto "e piacerà anche al leader...
Microcredito
CATANIA

Microcredito: un aiuto per le famiglie catanesi in difficoltà

Tra il 2009 e il 2019 la Caritas diocesana ha erogato quasi 800mila euro
Preghiera del rosario
PRO VITA & FAMIGLIA

Genova: un rosario in piazza contro la blasfemia

Organizzato per pregare contro la cristianofobia e difendere l'identità religiosa
Ambulanza
L'ALLERTA

Coronavirus, primo caso in Germania

Si tratta di un cittadino bavarese, dato in buone condizioni ma in isolamento. Intanto sale a 106 il numero delle vittime
Kobe Bryant
IL LUTTO

La grande conversione di Kobe Bryant

Il fuoriclasse del basket era un campione anche fuori dal campo, impegnato in decine di iniziaive benefiche
OLTRE I LIMITI

Io, intrappolata nel corpo di una bambola

La storia di chi, fin dalla più tenera età, ha dovuto scontrarsi con i pregiudizi degli altri
Sfruttamento

Vecchi e nuovi Olocausti

Si è appena conclusa la celebrazione della Giornata della Memoria istituita per non dimenticare le...
Urna delle Regionali emiliane

Regionali, equilibri e squilibri del dopo voto

Al voto in due sole regioni – benché importanti e simboliche come l’Emilia-Romagna - era stato...