Uccide l’ex moglie in Austria e si spara in Italia dopo la fuga

Nella zona della tragedia è avvenuto anche un secondo omicidio, la vittima è una donna di 56 anni; sembra che il delitto possa essere attribuito allo stesso uomo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:58
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ha ucciso la ex moglie, forse anche un’altra donna, poi è giunto in Italia e a Tarvisio, quando gli agenti della Polizia di Frontiera si stavano avvicinando alla sua auto, ha estratto la pistola e si è suicidato.

La dinamica

Protagonista della tragedia è un cittadino austriaco, di 64 anni che ha ucciso l’ex moglie, di 62 anni, nei pressi di Villach (Villacco), nell’Austria meridionale, al confine con l’Italia, e subito dopo è fuggito in Italia. Appena gli investigatori austriaci hanno scoperto la tragedia, hanno diffuso l’allarme e i dati del ricercato anche ai colleghi italiani, che hanno individuato l’auto a Tarvisio, in provincia di Udine, ma non sono riusciti a fermare l’assassino prima che questi rivolgesse l’arma contro se stesso, uccidendosi. L’uomo infatti, arrivato in un parcheggio di una zona centrale di Tarvisio verso le 10 del mattino, quando ha visto gli agenti della Polizia di Frontiera che si stavano avvicinando alla sua auto, ha estratto la pistola e si è sparato, morendo sul colpo.

Secondo omicidio

In mattinata nella zona della tragedia è avvenuto anche un secondo omicidio, la vittima è una donna di 56 anni: secondo quanto trapela, gli inquirenti austriaci ritengono che anche questo secondo delitto possa essere attribuito allo stesso uomo. Sconosciuto il movente che si ipotizza sia di tipo passionale, ma non si escludono altre piste.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.