Torrette di melanzane filanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:08

Le torrette di melanzane filanti sono un’alternativa alla classica parmigiana. Questa mia versione è light, in quanto la melanzana è grigliata e al posto del ragù c’è un semplice sughetto al pomodoro e basilico. Ma sono certa che questo piatto vi conquisterà. Può essere servito anche come antipasto, posizionando la torretta al centro di un piattino bianco: i suo colori risalteranno e faranno un bell’effetto.

Ingredienti

  • 3 melanzane
  • sugo al pomodoro e basilico
  • 3 mozzarelle di bufala
  • parmigiano
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva
  • parmigiano grattugiato

Procedimento

Partiamo dalle melanzane: lavatele, asciugatele e tagliatele a fettine tonde alte più o meno un centimetro. Se avete un’affettatrice, utilizzatela per tagliare le melanzane, le fette risulteranno più regolari e la cottura omogenea. Tagliate a fettine sottili le mozzarelle. Sul fornello, fate scaldare una piastra e grigliate le vostre melanzane. Una volta pronte, disponetele su un vassoio per farle raffreddare.

Rivestite una teglia con della carta forno. Iniziate a costruire le vostre torrette disponendo la prima fetta di melanzana. Non mettetele troppo vicine o sarà difficile trasferirle dalla teglia al piatto. Sopra cospargete con del sugo, una fetta di mozzarella, ancora melanzana e così via. Io raccomando di non mettere più di due o tre strati di melanzana… altrimenti risulterà instabile. Concludete la torretta con del sugo, una spolverata di parmigiano grattugiato. 

Scaldate il forno a 180 gradi e infornate per circa dieci minuti o fino a quando il parmigiano sulla sommità della torretta non avrà formato una gustosa crosticina. Decorate con una fogliolina di basilico e servite ben caldo. Buon appetito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.