Terremoto Centro Italia, Mattarella: “Vicinanza e solidarietà alle popolazioni colpite”

Il messaggio del presidente della Repubblica nel quarto anniversario del sisma che ha sconvolto il centro Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:32
mattarella

“Nella triste ricorrenza del quarto anno dal gravissimo terremoto che provocò nell’Italia Centrale più di trecento vittime e oltre quattromila sfollati, desidero ancora una volta esprimere ai cittadini di Amatrice, Accumuli, Arquata, Pescara del Tronto e delle altre zone colpite, vicinanza e solidarietà. Il pensiero che si rinnova va, anzitutto, alle vittime e ai loro familiari. E ai tanti che hanno perduto casa o lavoro – e spesso entrambi – in quella notte drammatica”.

E’ quanto ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del quarto anniversario del terremoto del Centro Italia.

Il terremoto del centro Italia

Il 24 agosto del 2016 una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.0, alle ore 3.36, ha colpito lungo la Valle del Tronto, tra i comuni di Accumoli e Arquata del Tronto. Due potenti repliche si sono verificate il 26 ottobre 2016 con epicentri al confine umbro-marchigiano, tra i comuni della provincia di Macerata, Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera. Il 30 ottobre 2016 è stata registrata la scossa più forte di magnitudo 6.5 che ha colpito i comuni di Norcia e Preci in provincia di Perugia. Il 18 gennaio 2017 è avvenuta una nuova sequenza di quattro forti scosse di magnitudo superiore a 5 ed ed epicentri localizzati tra i comuni aquilani di Montereale, Capitignano e Cagnano Amiterno. Questo insieme di eventi sismici provocò circa 41.000 sfollati, 388 feriti e 303 morti. 

Il messaggio di Mattarella

“Nonostante tanti sforzi impegnativi, l’opera di ricostruzione dei paesi distrutti – da quel sisma e da quelli che vi hanno fatto seguito in breve tempo- è incompiuta e procede con fatica, tra molte difficoltà anche di natura burocratica. Nello spirito di solidarietà, fondamento della nostra Costituzione, la Repubblica – in tutte le sue istituzioni, territoriali e di settore – deve considerare prioritaria la sorte dei concittadini più sfortunati colpiti da calamità naturali, recuperando, a tutti i livelli, determinazione ed efficienza”, ha concluso il capo dello Stato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.