Sport e coronavirus: Atalanta in quarantena

Si ferma il calcio brasiliano. Positivo anche un terzo giocatore dell’Nba. Si ferma anche il mondo del surf, sport che da quest'anno fa parte del programma delle Olimpiadi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:02
Lo Stadio San Paolo di Napoli

E’ una settimana di scelte importanti per quel che riguarda il calcio italiano ed europeo. Oggi si svolge l’assemblea della Lega di serie A italiana per decidere quando far scendere le squadre in campo. Domani si svolgerà la conference call della Uefa sulle coppe europee e su Euro 2020, gli europei che dovrebbero partire a giugno. “Quando ricominceremo sarà tutto più bello”, ha commentato ottimisticamente il commissario tecnico della nazionale italiana, Roberto Mancini. Anche le olimpiadi invernali Tokyo 2020 in Giappone sono in forse: domani il punto del Cio.

Calcio Italia

In seguito della positività di 5 giocatori del Valencia, avversaria affrontata martedì in Champions League, la società bergamasca dell’Atalanta ha comunicato di aver adottato tutte le misure previste. “Confermati la forma dell’isolamento domiciliare e il rispetto delle norme igieniche”, come ribadito in una nota ufficiale. Inizialmente la ripresa degli allenamenti era fissata per lunedì e successivamente era slittata a mercoledì: ora i nerazzurri di Gasperini si ritroveranno in campo il 24 marzo. Il Bologna ha sospeso gli allenamenti I rossoblù – che inizialmente avrebbero dovuto ritrovasi il 18 marzo – non riprenderanno a breve gli allenamenti, sospesi dunque fino a data da destinarsi.

Calcio mondo

Federazione calcistica brasiliana (Cbf) ha annunciato la sospensione fino a data da destinarsi di tutte le competizioni nazionali sotto il suo controllo (Copa do Brasil, Serie A1 e A2 femminile e le competizioni nazionali giovanili) per contrastare la diffusione della pandemia di coronavirus. “Siamo consapevoli e prediamo le nostre responsabilità nella lotta contro l’espansione di Covid-19 in Brasile” ha dichiarato il presidente del CBF Rogerio Caboclo in una nota, che alle altre competizioni precisa: “In relazione ai campionati statali, le Federazioni calcistiche statali, le entità organizzatrici, prenderanno decisioni specifiche per ogni competizione, secondo la loro autonomia locale”

Nba

Secondo quanto riportato da Espn, i proprietari e i dirigenti della Nba – la lega basket americana – si starebbero preparando a un ritorno in campo tra la metà e la fine di giugno come scenario più ottimista. La lega sta già vagliando gli scenari economici per capire come finire la stagione, anche se una cancellazione totale non è esclusa. Intanto è stato dichiarato positivo anche un terzo giocatore dell’Nba. Dopo Rudy Gobert e Donovan Mitchell anche Christian Wood, ala grande dei Detroit Pistons, è stato contagiato, risultando però asintomatico. Il 7 marzo scorso- come ricorda la Cbs – aveva affrontato gli Utah Jazz. Gobert, il primo giocatore Nba risultato positivo al Covid-19 ha affidato le sue parole a un breve messaggio pubblicato sugli account ufficiali della lega: “Ringrazio tutti per il supporto, piano piano mi sto riprendendo dalla malattia. E dico a tutti di stare al sicuro e rispettare le indicazioni”.

Surf

Si ferma anche il mondo del surf, sport che da quest’anno fa parte del programma delle Olimpiadi. La lega mondiale di questa disciplina (Wsl) ha deciso di rinviare, a causa del Coronavirus, l’inizio del circuito mondiale e quindi l’evento che avrebbe dovuto svolgersi in Australia, a Gold Coast, dal 26 marzo al 5 aprile.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.