Spari a Capitol Hill: morta una donna e feriti anche alcuni agenti

Tredici persone sono state arrestate durante le proteste al Congresso, mentre la polizia sta sgombrando la sede del Congresso dai manifestanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:56
epa08923666 Pro-Trump protesters storm the grounds of the US Capitol, in Washington, DC, USA, 06 January 2021. Various groups of Trump supporters have broken into the US Capitol and rioted as Congress prepares to meet and certify the results of the 2020 US Presidential election. EPA/WILL OLIVER

All’interno di Capitol Hill durante la protesta dei sostenitori di Trump sono partiti alcuni colpi di arma da fuoco. Alcuni media americani, fra cui Fox e Nbc, citando fonti mediche, di cui è stato chiesto l’intervento hanno dichiarato che una donna è rimasta ferita gravemente per poi perdere la vita. Un ragazzo di 24 anni, invece, è in condizioni critiche: si era arrampicato su un’impalcatura nell’assalto al Congresso ed è caduto rovinosamente, scrive la Cnn, da 9 metri. In questo momento è ricoverato in ospedale. Nelle proteste sono rimasti feriti anche diversi agenti, e almeno uno di loro è stato trasportato in ospedale. “Quanto è accaduto al Congresso è vergognoso e contro la legge”. Lo afferma il sindaco di Washington, Muriel Bowser. La morte di una persona va a segnare un passaggio presidenziale. Immagini forti con cui le stesse istituzioni dovranno fare i conti.

13 arresti in proteste a Capitol Hill, recuperate 5 armi

Intanto tredici persone sono state arrestate durante le proteste al Congresso, mentre la polizia sta sgombrando Capitol Hill dai manifestanti. Le autorità hanno recuperato almeno 5 armi da fuoco. Lo riportano i media americani.

Deputato dem: “Pence, rimuova Trump con 25/o emendamento”

Il deputato democratico Ted Lieu chiede al vicepresidente Mike Pence di invocare il 25/o emendamento e rimuovere Donald Trump. Lo riportano i media americani. Il 25/o emendamento della Costituzione americana prevede che il vicepresidente prenda i poteri nel caso il presidente muoia, si dimetta o sia rimosso dal suo incarico. A differenza dell’impeachment, dunque, consente di rimuovere il presidente senza che sia necessario elevare accuse precise. E’ sufficiente che il vice presidente e la maggioranza del governo trasmettano una lettera al Congresso sostenendo che il presidente non è più in grado di esercitare i poteri e i doveri del suo ufficio.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.