Seggiolini antiabbandono, dal 6 marzo sanzioni a chi non è in regola

Per chi non è a norma verranno scalati punti dalla patente. Il documento che autorizza alla guida sarà sospeso per i recidivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30

Scatteranno da domani 6 marzo le sanzioni per chi non è in regola con l’installazione in auto di seggiolini o dispositivi antiabbandono, obbligatori al di sotto dei 4 anni di età come prescritto dal decreto attuativo dell’articolo 172 del Nuovo codice della strada.

Le sanzioni

Per chi non sarà in regola, le sanzioni variano dagli 83 ai 833 euro – che si riducono a 58 e 100 se la multa viene pagata entro cinque giorni – con sottrazione di 5 punti dalla patente. Se si commettono due infrazioni in 2 anni scatterà la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

Il bonus

Attivo www.bonuseggiolino.it, il sito web per la richiesta del bonus statale del valore di 30 euro per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono o per il rimborso per chi ha già sostenuto la spesa. Per la registrazione al sistema è necessario avere le credenziali SPID (Sistema pubblico di identità digitale). Il contributo statale, rilasciato sottoforma di buono elettronico, dovrà essere speso entro un mese dall’emissione oppure sarà necessario farne nuova richiesta. Chi ha già effettuato l’acquisto potrà, tramite la piattaforma, chiedere il rimborso entro il 20 aprile allegando copia dei giustificativi di spesa, scontrino fiscale o fattura.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.