Scuola, si riparte il 14 settembre. Il ministro Azzolina firma l’ordinanza

Scade il 30 luglio la gara per la fornitura dei banchi. L'azienda che si aggiudicherà la gara dovrà consegnare entro il 31 agosto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:06

Riapriranno il 14 settembre i cancelli delle scuole italiane. Infatti, il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha firmato l’ordinanza che stabilisce l’avvio delle lezioni per l’anno scolastico 2020-2021. La data prevista dall’ordinanza vale per tutte le scuole dell’infanzia, del primo ciclo e del secondo ciclo di istruzione appartenente al sistema nazionale di istruzione, compresi i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti, su tutto il territorio nazionale. E’ quanto si apprende da una nota pubblicata sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

La nota

Come si legge nella nota, è inoltre confermato a partire dal 1 settembre 2020 “lo svolgimento delle attività di integrazione e recupero degli apprendimenti relativi all’anno scolastico 2019-2020″. Viene specificato che le Regioni dovranno adottare le determinazioni di propria competenza in materia di calendario scolastico, ferma restando la necessità di effettuare almeno duecento giorni di lezione, secondo quanto stabilito dalla norma vigente.

I test sierologici per il personale scolastico

Nei giorni scorsi, il Ministro Azzolina, dal suo profilo Instagram, aveva annunciato il via della gara per i test sierologici da fare a tutto il personale scolastico. “C’è tanto lavoro da fare ma lo stiamo facendo – aveva scritto sul suo profilo Instagram -. Tutti insieme. Remando dalla stessa parte. Nell’interesse di studentesse e studenti che devono tornare a scuola in presenza e in sicurezza“.

I banchi anti-coronavirus

Nel frattempo, è stata indetta dal commissario per l’emergenza Domenico Arcuri, la gara per la fornitura fino a 1,5 milioni di banchi monouso tradizionali (cioè singoli) e fino a 1,5 milioni di banchi di tipo più innovativo. La scadenza è prevista per il prossimo 30 luglio, i contratti dovranno essere firmati entro il 17 agosto e l’azienda che si aggiudicherà il bando dovrà assicurare la consegna dei banchi entro il 31 agosto.

Nel testo, pubblicato sul sito del commissario e su quelli dei Ministeri della Salute e dell’Istruzione e del Dipartimento della Protezione Civile, sono indicati i criteri sulla base dei quali le offerte saranno valutate secondo una procedura “concorrenziale, trasparente e accelerata” e vengono inclusi anche il prezzo di acquisto per le due tipologie di banchi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.