Nyt: 21 donne contro l’elite del vino americana per molestie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:28

Ventuno donne denunciano l’elite dei sommelier americana, la Court of Master Sommeliers: sono state oggetto di molestie e di richieste di favori sessuali in cambio della possibilità di partecipare al prestigioso programma. Inoltre, i vertici di categoria sarebbero al corrente da tempo del fenomeno dilagante. Lo riporta il New York Times riportando i casi delle donne molestate. E’ il nuovo scandalo sessuale in Usa nato sull’onda del Metoo dopo il più noto caso Harvey Weinstein.

Master Sommelier

Diventare Master Sommelier vuole dire raggiungere il titolo più prestigioso nel mondo del vino americano e, dal 1997, solo 155 persone ce l’hanno fatta. Di queste, ben 131 sono uomini. Eppure la Court of Master Sommerliers e GuildSomm, l’organizzazione affiliata che si occupa dell’istruzione, sono state travolte da 12.000 richieste di nuove candidature da quando è andato in onda nel 2012 il documentario ‘Somm’.

Molte delle candidature sono di donne che si sono trovate però davanti a una realtà difficile, fatta di molestie e soprusi. Le 21 donne hanno accusato per il trattamento ricevuto due “pezzi da novanta” dell’organizzazione: Fred Dame, il primo master sommelier americano e fondatore della Court of Master Sommeliers, e Geoff Kruth, uno degli insegnanti di primo piano dell’organizzazione. Kruth, raccontano alcune testimoni sul The Portland Post, aveva l’abitudine di invitare le giovani aspiranti tramite messaggi su Facebook. Kruth si è dimesso dal suo ruolo la scorsa settimana in attesa di ulteriori chiarimenti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.