MODENA PER PAVAROTTI, 2 SPETTACOLI PER RICORDARE IL “TENORISSIMO”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:45

La città di Modena raddoppia in questo 2015 gli spettacoli in onore di Luciano Pavarotti. Si terrà come di consueto il grande concerto gratuito in Piazza Grande dedicato all’anniversario della morte del Maestro il 6 settembre, a cui seguirà un concerto di beneficenza al Teatro comunale di Modena il 12 ottobre. L’evento di settembre – intitolato “Col sole in fronte. Modena per Pavarotti 2015” – verrà condotto da Simona Ventura e sarà dedicato al carattere ottimista e alla solarità del Tenore. Ospite speciale di domenica sarà Massimo Ranieri, che si esibirà in un duetto con l’artista Vittorio Grigolo.

Saranno in vendita invece dal 19 settembre i biglietti per lo spettacolo del 12 ottobre. Il concerto celebrerà l’ottantesimo anniversario della nascita di Pavarotti e sarà diretto da Riccardo Muti, che guiderà l’Orchestra Cherubini di Ravenna e una selezione di giovani cantanti della Fondazione Pavarotti, creata dalla vedova del tenore – Nicoletta Mantovani – con lo scopo di aiutare giovani talentuosi ad entrare nel mondo della lirica e tenere viva la memoria del Maestro. Tutti i proventi dello spettacolo saranno devoluti alla sezione modenese dell’AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie – dedicata a Luciano.

Dal 4 settembre fino al 31 ottobre inoltre, verrà allestito un percorso espositivo nel Teatro Comunale di Modena, sempre dedicato a Pavarotti. All’esposizione i visitatori potranno ammirare fotografie del tenore scattate nel teatro stesso, oggetti personali del Maestro, in prestito speciale dalla Casa museo Pavarotti, e un video della celebrazione dei suoi 40 anni di carriera tenutasi a Modena. Verranno inoltre aperte le visite alle sale dove si preparano le scenografie e alle sartorie del teatro.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.